Gioco legale e responsabile

News

Noel Furlong non c’è più, il ricordo di Phil Hellmuth: “Quel bluff clamoroso al Main WSOP 1989”

Noel Furlong, famoso pokerista irlandese campione del mondo al Main Event WSOP 1999, è morto a 83 anni nella sua abitazione. Secondo vincitore più anziano al Main Event WSOP, dopo Johnny Moss, Furlong era stato per due volte anche campione dell’Irish Poker Open.

Scritto da
01/07/2021 10:30

454


L’Irish Times riporta la notizia della scomparsa di Noel Furlong, che i pokeristi di lungo corso ricorderanno come vincitore del Main Event delle World Series of Poker 1999. Furlong è morto “nella tranquillità di casa sua” all’età di 83 anni.

Nato il giorno di Natale del 1937, il suo vero nome era J.J., ma ben presto gli fu attribuito il soprannome di ‘Noel’, che significa proprio Natale. Tra gli altri successi, Furlong è stato due volte campione del Irish Poker Open, nel 1987 e nel 1989.

 

Noel Furlong

Noel Furlong (photo courtesy of racingpost.com)

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Chi era Noel Furlong

Uomo d’affari di Kildare, città dell’omonima contea irlandese nella provincia di Leinster, Noel Furlong ha fondato la Furlong Flooring, un’azienda manifatturiera di tappeti e altri prodotti da pavimento. Grande appassionato di cavalli, secondo Hendon Mob in carriera aveva vinto 1,1 milioni di dollari nei tornei live.

Logicamente la parte più importante, 1 milione tondo tondo, Furlong l’aveva vinta conquistando il Main Event WSOP 1999, quando superò 393 iscritti mettendosi alle spalle Alan Goehring in heads-up, e relegando Erik Seidel al 4° posto ed Huck Seed al 6°.

All’epoca, Furlong aveva 62 anni: solo Johnny Moss fu in grado di vincere un Main Event delle World Series of Poker ad un’età più avanzata di quella dell’irlandese.

Il ricordo di Phil Hellmuth

Appresa la notizia della morte di Noel Furlong, i colleghi di PokerNews hanno raggiunto un altro campione del mondo, Phil Hellmuth, che ha voluto condividere un bellissimo aneddoto.

“Solo una persona ogni anno vince il Main Event WSOP, ma sono pochi quelli che ce l’hanno fatta da giocatori amatoriali. Noel era al tavolo finale del WSOP Main Event con me e Johnny Chan nel 1989. Non aveva paura di niente.

Il Poker Brat, che quel Main Event lo vinse, ricorda un bluff clamoroso che Noel Furlong tentò contro di lui: “Me lo ricordo bene, tanto che finì sulla prima pagina del Las Vegas Review Journal del 17 maggio 1989, con tanto di foto. Noel aveva 9 9 e io K Q su board Q 7 4 2 .

Avevo la top pair e progetto di colore al re, lui i 9 e un progetto di colore al 9. Se non erro lui mi fece check-raise e io foldai. Ben fatto Noel! Ho ancora quell’articolo di giornale”.

Il Main Event WSOP 1999

Hellmuth ricorda anche il Main Event WSOP che Noel Furlong si aggiudicò, perché al tavolo c’era un suo grande amico, il già citato Huck Seed. “Mi ricordo che Erik (Seidel, ndr) era arrabbiato perché c’era questo strano irlandese che bombardava i piatti, continuando a rilanciare e controrilanciare.

A un certo punto, Seed punta i piedi e piazza una four-bet all-in con J 8 per una montagna di chip, tipo mezzo milione. Ma Noel fiuta l’opportunità e fa snap call con A 3 ! Non ci potevo credere. A-3? Tutte quelle chip e fai snap-call con A-3?

Il flop fu tipo A-Q-3-6: in un attimo, Noel si era liberato di uno dei più forti giocatori del mondo.