Gioco legale e responsabile

News

I poker vlogger Doug Polk, Andrew Neeme e Brad Owen rilevano il The Lodge di Austin, Texas!

Scritto da
04/01/2022 14:00

678


Negli ultimi anni, nel poker e non solo, si è affermato un metodo di comunicazione particolare: quello dei vlog, con protagonisti che raccontano la propria vita al tavolo verde facendola vedere dalla propria prospettiva. Formula, questa, che ad alcuni ha portato grande successo.

Tra i vlogger di Las Vegas più seguiti, senz’altro vanno menzionati Doug Polk, Andrew Neeme e Brad Owen, che da anni raccontano le proprie scorribande ai tavoli. Da oggi, però, sentiremo parlare di loro anche al di fuori dei loro racconti: i tre player di Youtube, infatti, si sono messi in società al fine di acquistare una poker room fisica, con sede ad Austin, Texas. I tre infatti sono divenuti proprietari del The Lodge, una delle sale più famose d’America.

Il Texas.. nel Texas

La scelta di acquisire una cardroom in Texas non è casuale. Doug Polk, infatti, si è trasferito da Las Vegas al Texas nel marzo 2021, e fin da subito si era detto impressionato di come laggiù l’Hold’em fosse diffuso.  Lo scorso anno, infatti, vi erano operative oltre 60 sale da poker , di cui 15 solo ad Austin.

Polk, pertanto, aveva fin da subito deciso di entrare nel business, e il passo decisivo è stato un colloquio con i colleghi Neeme e Owen, che stavano già considerando la stessa cosa.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

I tre, nel 2021 hanno stilato un business plan, e (con non poche difficoltà dettate dalla scarsa competenza manageriale) hanno affrontato tutta una serie di problematiche note ai gestori di circoli e cardroom, come reperimento di materiale, dealers, passaggi burocratici.

Così, si sono fatti suggerire da Robert e Jason Levine, padre e figlio attuali proprietari del The Lodge, che prima di lasciare li hanno affiancati nel processo di acquisizione.

I vlogger del poker

I tre nuovi proprietari di The Lodge sembrano avere tutte le carte in regola per avere successo nell’impresa. Basti pensare soltanto alla loro popolarità: premesso che sono dei protagonisti dei mid/high stakes,  tutti hanno grandissima fan-base su YouTube. Owen 544k abbonati, Polk  324K e Neeme 171K. Tutti e tre, da anni, producono contenuti pedissequamente, per ampliare la fetta di utenza.

Ovviamente, la loro strategia principale sarà quella di sfruttare la propria popolarità online  per aumentare la redditività del Lodge.

Da Neeme, infatti, è arrivato il messaggio inaugurale sul nuovo Lodge:

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

“Il The Lodge, così com’è lavora già molto, ma sono convinto che grazie a noi tre potrà lavorare molto di più, dal momento che genereremo contenuti promozionali finalizzati all’organizzazione di importanti partite in questa poker room“.

Ma se il primo passo sarà quello di insediarsi e fare pubblicità via social e Youtube, il secondo passo – secondo Polk – è decisamente più ambizioso.

Il secondo passo sarà aprire filiali della poker room in tutto il paese”, ha detto Polk ai suoi fan di YouTube. “Non voglio fare promesse eccessive e offrire risultati insufficienti qui, ma penso che ci sia spazio per crescere in mercati poco serviti in tutto il paese in cui le leggi  consentono l’esistenza di poker room live”.

Potremmo essere arrivati ad un punto di svolta per il poker live americano, se questi ragazzi riuscissero nell’ambiziosa impresa.

Nel frattempo, le ostilità al Lodge di Austin dovrebbero iniziare lunedì 24 gennaio, mediante un torneo dal montepremi garantito di $500k da $ 600 di buy-in, alla presenza dei tre giocatori. Che, naturalmente, trasmetteranno tutto in streaming su Youtube.

 

 

Photo Courtesy of Pokernews