Gioco legale e responsabile

News

Sei buoni propositi per vincere a poker nel 2020

Come ogni anno, anche il 2020 non può non cominciare con una lista di buoni propositi, nell’occasione declinata per vincere a poker. Non esiste una formula segreta, ma siamo sicuri che con il giusto spirito e il giusto atteggiamento, i risultati di chiunque possono migliorare!

Scritto da
01/01/2020 13:00

2.571


Ed eccoci qui, è il 1° gennaio 2020 e la domanda è sempre la stessa: cosa fare per vincere a poker? Nessuno ha la bacchetta magica, ma dato che siamo in quel periodo in cui tutti fanno buoni propositi, cercando – spesso invano, questo è vero – di imparare dagli errori dell’anno appena concluso, perché non stilare un elenco di dieci cose da fare nel 2020 per cercare di aumentare il proprio winrate?

Con una premessa: non parleremo di strategia di poker. Perché in fondo i buoni propositi per funzionare devono essere atteggiamenti piuttosto generali, tipo “mangiare più sano” o “fare più attività sportiva”. Anche perché così c’è più probabilità di non deluderli già prima della Befana!

 

Vincere a poker propositi

… and play a better poker!

 

In questo Articolo:

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Porsi degli obiettivi realistici e realizzabili

Va da sé che ogni giocatore sogna di vincere a poker cifre da capogiro o titoli prestigiosi, come il Main Event WSOP o una tappa dello European Poker Tour, ma siamo seri: quanti hanno le capacità e soprattutto il bankroll per mirare ad un obiettivo del genere?

Meglio porsi obiettivi raggiungibili, seppure attraverso tanto studio e lavoro. Se siete giocatori professionisti, potreste provare ad alzare l’asticella del vostro profit annuale, mentre se siete giocatori amatoriali potreste porvi come obiettivo quello di partecipare ad un torneo prestigioso, magari vincendo un torneo satellite.

Volare troppo alto spesso fa perdere il contatto con la realtà. Per non parlare del fatto che l’eventuale caduta fa molto più male!

Studiare di più per vincere a poker

A meno che non siate topi da biblioteca, particolarmente innamorati della teoria a scapito della pratica, siamo pronti a scommettere che la percentuale del tempo che avete dedicato allo studio del gioco nel 2019 è infinitesimale, rispetto a quella in cui avete giocato.

Per vincere a poker occorre rimanere sempre sul pezzo. Aggiornarsi, perché è il gioco stesso che si aggiorna. Il meta cambia, le tendenze si spostano, e solo chi studia riesce a rimanere al passo coi tempi, spesso anzi anticipandoli.

Un buon proposito efficace può essere quello di leggere un libro di strategia di poker al mese, o almeno uno ogni due mesi.

Imparare una nuova variante di poker

Ok ok, il Texas Hold’em è la Cadillac del poker. Ma là fuori c’è un mondo intero di varianti e formati che aspettano solo di essere scoperti. Magari, chissà, scoprirete di essere fatti per il Seven Card Stud o che lo Short Deck vi riesce naturale quanto respirare.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Imparare cose nuove è un ottimo modo per tenere allenata la mente e per non ricadere nella noia e nella ripetitività. Se vi sentite stanchi al termine di una sessione, o se pensate di non avere più l’entusiasmo di una volta, perché non provare un gioco diverso per un po’?

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Gestire meglio il bankroll

Nessun giocatore di poker può prescindere da una corretta gestione del bankroll. Lo abbiamo detto e ripetuto tantissime volte ormai: mai giocare più denaro di quanto potete permettervi di perdere. Ci vuole disciplina per non cadere nella tentazione di provare qualche big shot, ma senza gestire il bankroll alla perfezione il rischio di finire broke è dietro l’angolo.

Nel 2020, provate a fare ancor più attenzione alle vostre finanze.

Non giocare se non ve la sentite

Anche chi ha fatto del poker un lavoro sa che iniziare una sessione di gioco quando non si è al massimo della propria forma è più deleterio che altro. Per vincere a poker occorre mettere sul campo il proprio A-game il più possibile, ed è difficile farlo quando siete stanchi o la vostra testa è invasa da altri pensieri.

Meglio evitare di giocare qualche volta, quando non siete al 100%, piuttosto che insistere e chiudere una sessione in negativo per colpa di errori che normalmente non avreste fatto!

Divertitevi!

Perché in fondo è questa l’essenza del gioco: il divertimento.

Nessuno è mai riuscito a vincere a poker senza divertirsi al tavolo. Che non significa non prendere le cose sul serio, affatto. Significa semplicemente godersi ogni istante e fare in modo che l’esperienza sia positiva non solo per se stessi, ma anche per gli altri giocatori seduti al vostro stesso tavolo.

E buon 2020 a tutti!

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento