Gioco legale e responsabile

News

Seidel vince l’High Roller LA Poker Classic e supera Ivey

Scritto da
01/03/2011 10:31

4.855


erik-seidelAncora una volta Erik Seidel mette la firma in un evento High Roller. Questa volta il player newyorkese ha spazzato via il ristretto ma esclusivo field del WPT LA Poker Classic che vedeva ai nastri di partenza 18 players. Il buy-in era di 25.100$. La sua vittoria fa rumore e per un giorno oscura le luci della ribalta riservate al Main Event che al termine del day 4 vede nei panni del chipleader, l’esperto pro Vivek Rajkumar.

Grazie ai 144.570$ incassati a Los Angeles, Seidel si piazza al secondo posto nell’All Time Money List e scavalca Phil Ivey (passato in dodici mesi dalla prima alla terza posizione), avvicinandosi a pochi spiccioli da Daniel Negreanu nei guadagni di tutti i tempi nei tornei live. Il player di Full Tilt Poker raggiunge la considerevole cifra di 13.946.000$.

Nel 2011, in soli due mesi, è riuscito a qualificarsi a cinque tavoli finali tra PCA, Aussie Millions e LA Poker Classic, vincendo due eventi High Roller e guadagnando oltre 3,7 milioni di dollari. Come se non bastasse, pochi giorni fa, sempre al Commerce Casinò, è giunto quinto nell’evento $5.100 Heads-Up Championship, con 48 partecipanti. Per la cronaca la vittoria è andata a Nicholas Rampone che si è imposto nella finalissima davanti a Scott Seiver.

All’evento High Roller hanno partecipato big del calibro di Chris Ferguson, Erick Lindgren, Zach Hyman, Rick Solomon, Masa Kagawa, Richard ‘nutsninho’ Lyndaker, Will Molson e Galen Hall. Josh Arieh è stato l’ uomo bolla del torneo.

I primi tre hanno siglato un deal risultato conveniente soprattutto al  runner-up Darren Elias. Al terzo posto Bertrand Grospellier. Il payout:

1. Erik Seidel 144.570$*
2. Darren Elias 153.975$*
3. Bertrand Grospellier 146.055$*
*deal

erik-seidel

Nel Main Event invece, al termine del day 4 comanda Vivek Rajkumar, vincitore del WPT Borgata del 2008. Dei 63 al via nella quarta giornata, sono rimasti in corsa 18 players. Non ce l’ha fatta Michael Mizrachi, uscito al 48esimo posto. Tra i nomi noti ancora in lotta per uno dei tornei più prestigiosi e difficili del circuito del World Poker Tour,  Allen Cunningham, Kathy Liebert, il November Nine Jason Senti, Matt Marafioti e soprattutto il lanciatissimo Carlos Mortensen (sesto) a caccia del suo quarto titolo WPT. Il primo classificato guadagnerà 1,65 milioni. Al termine della giornata si conoscerà la composizione del final table. Ben posizionati anche i talenti cristallini ed emergenti del poker statunitense come David Baker, Shannon Shorr e Steve Gross. Vediamo il chipcount nel dettaglio:

1. Vivek Rajkumar 3.231.000
2. Gregory Brooks 2.326.000
3. Jason Dewitt 1.916.000
4. Matthew Berkey 1.614.000
5. Amir Lehavot 1.595.000
6. Carlos Mortensen 1.467.000
7. James Carroll 1.270.000
8. Allen Cunningham 1.079.000
9. Steve Gross 964.000
10. Brandon Crawford 935.000
11. David “Bakes” Baker 736.000
12. Shannon Shorr 690.000
13. Jesse Yaginuma 599.000
14. Darryll Fish 584.000
15. Jason Senti 533.000
16. James Dowdy 363.000
17. Kathy Liebert 304.000
18. Matt Marafioti 210.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento