Gioco legale e responsabile

News

WPT Championship Day 4: Faraz Jaka in testa, ma è Hellmuth show!

Scritto da
22/04/2010 12:54

2.786


Il day 4 del WPT Championship 2010 potrebbe essere ribattezzato come il Phil Hellmuth show” tra bluff e scontri frontali con Eric Baldwin, Todd Terry e David Williams. Il pro di Ultimate Bet è stato il protagonista assoluto scalando la sesta posizione del chipcount proprio nel giorno in cui Faraz Jaka si è rimpossessato della vetta della classifica.

Poker Brat ha fatto registrare il suo tredicesimo piazzamento in the Money nel World Poker Tour ed è a caccia del titolo mancante dopo averlo sfiorato il 14 marzo scorso a San José nel WPT Bay 101 Shooting Star giungendo al suo quarto final table. Al Bellagio di Las Vegas, comunque andrà a finire,  supererà la soglia di 1 milione di dollari vinti in uno dei circuiti statunitensi più popolari e prestigiosi: ha accumulato premi per $953.000 e nel caso peggiore porterà all’incasso i $47.000 mancanti previsti per il diciottesimo classificato.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Sono infatti rimasti in 18 nell’ultimo giorno di torneo e tutti andranno in ITM. La stella di Ultimate Bet al Bellagio ha dato dimostrazione di forza costringendo prima al fold Todd Terry (poi eliminato), successivamente è stato anche assistito dalla fortuna centrando al river un 8 che gli ha consentito con a 8 di battere David Williams con a k . Infine si è scannato con Eric Baldwin mettendo a segno un bluff pesante sotto il profilo psicologico dopo due mani nelle quali i due pro si erano già confrontati in maniera cruenta.

Baldwin open raisa da UTG per 40.000, Hellmuth chiama da late position. Sul flop: 7 3 2 check di Baldwin, Phil punta 50.000 e c’è il call istantaneo di Eric. Oramai è una questione personale. Al turn 2   ancora check di Baldwin e continuation-bet di Poker Brat per 80.000. Baldwin va in tank, pensa e ripensa poi chiede al dealer: “Sono 80.000?”. Il dealer conferma  e Phil come suo solito inizia a provocare: “Tu non foldi mai? Come on! Ti mostro una carta. Tu non puoi chiamarmi sempre con asso e donna!” Baldwin decide di foldare e Hellmuth mostra j 10 e poi commenta: “Se tu chiamavi, andavo all in al river”.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Chiuso il siparietto con Baldwin ne inizia un altro con Robert Cooper. Dal cutoff il pro di Ultimate bet rilancia per 46.000 e Cooper lo 3betta per 126.000 dal Big Blind. Hellmuth chiama. Sul flop: 8 8 7 . Cooper punta 200.000 e Phil mette tutte le sue chips al centro del tavolo. Phil provoca: “ Se chiami… ti batto, io ti attaccherò sempre!”. Cooper folda e Hellmuth mostra 8 raggiungendo quota 1.430.000 prima di perdere una manciata di chips nell’ultimo livello.

Chi sale. L’indecifrabile Faraz Jaka si riappropria della chip lead persa il giorno precedente, rafforzando la sua leadership anche per il premio WPT Player of The Year ma non potrà rilassarsi con il secondo posto conquistato da David Benyamine. Salvo clamorosi colpi di scena Jaka è vicino al suo terzo final table stagionale, se non è un record poco ci manca. Chiude nei primi sette Shawn Buchanan che non è mai uscito dalla top ten. Di poco sotto l’average Scotty Nguyen che però resiste in modo tenace e non è escluso che arrivi nella zona calda del torneo.

Chi scende. L’uomo bolla (19esimo) è Maroun Jazzar. Non potrà difendere il suo titolo Yevgeniy Timoshenko che ha mostrato un buon poker solo nel Day 1 quando chiuse in quarta posizione. Eliminata Heather Sue Mercer che nel day 3 aveva conquistato la piazza d’onore. Peccato anche per Carlos Mortensen ma la sua coppia di 10 nulla ha pututo contro gli AA di Baldwin.

Ecco la situazione dei due tavoli rimasti al livello 20 (10.000/20.000 ante 3.000):
TABLE 1
1.  Eric Baldwin  –  880,000
2.  Shawn Buchanan  –  1,224,000
3.  John O’Shea  –  495,000
4.  J.J. Liu  –  674,000
5.  David Benyamine  –  2,350,000
6.  Phil Hellmuth  –  1,377,000
7.  Cliff Josephy  –  458,000
8.  Scotty Nguyen –  941,000
9.  Olivier Busquet  –  1,088,000

TABLE 2

1.  Nikolay Evdakov  –  1,426,000
2.  Robert Cooper  –  662,000
3.  David Williams  –  2,072,000
4.  Jason Lester  –  421,000
5.  Josh Arieh  –  303,000
6.  Billy Baxter  –  1,630,000
7.  Faraz Jaka  –  3,117,000
8.  Tony Cousineau  –  60,000
9.  Matt Stout  –  274,000

Average Chipcount: 1,083,333

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento