Vai al contenuto

WSOP 2010 Event #33: vince Velador, bene Claudio “swissy” Rinaldi

Jose Luis Velador: nuovo sigillo WSOP per luiSpettacolo nelle sale del Rio per l’evento numero 33 di queste WSOP 2010, un torneo molto tecnico di Pot Limit Hold’em/Pot Limit Omaha da 2.500 $ di buy-in a cui hanno preso parte 482 giocatori.

A vincere è stato il pro di Full Tilt Poker Jose Luis Velador davanti a David Chiu, e se è vero che molti nostri illustri connazionali non sono riusciti a lasciare il segno, uno stoico Claudio “swissy” Rinaldi riusciva a compiere una gran bella rimonta, dapprima stringendo i denti sotto average e poi risalendo fino alla trentesima posizione, che per lui valeva 6.441 $: forse non abbastanza per soddisfare del tutto le ambizioni del talentuoso Claudio, che tuttavia piazzava così il sesto risultato utile in carriera nell’ambito delle WSOP.

Non avevano altrettanta fortuna i nostri Dario Alioto, Max Pescatori e Gabriele “Galb” Lepore, usciti tutti prima di raggiungere l’in the money, ma d’altra parte i tavoli visti in questo evento non facevano sconti a nessuno, ed i nomi capaci di proseguire ne sono in qualche modo la dimostrazione.

Fra le prestazioni da segnalare, sicuramente quella di un ritrovato Phil Ivey, che nonostante sia forse ancora lontano dai suoi standard di eccellenza si piazza comunque in questo evento al dodicesimo posto, un segnale che sottolinea quanto il Tiger Woods del poker sia sempre in agguato, in cerca dell’ennesima zampata vincente.

Zampata vincente che non riesce a pieno nemmeno a Kevin “ImaLuckSac” MacPhee: lo statunitense, già vincitore dell’EPT di Berlino ed ennesimo fenomeno dei tornei di poker online, riesce ad issarsi fino alla quinta posizione, il suo miglior risultato di sempre alle World Series Of Poker, per quanto c’è da scommettere che anche lui punti più in alto.

Buon risultato per il 'nostro' Claudio RinaldiStavolta, tuttavia, più in alto di tutti ci arrivavano Jose Luis Velador e David Chiu, che per la verità si presentava all’heads-up finale piuttosto short. Così, nonostante un immediato double up, lo stack di Chiu rimaneva a 950.000 chips, contro i 2.600.000 di Velador, che già era stato capace di vincere un braccialetto nel 2008 in un evento di No Limit Hold’em.

Così l’epilogo giungeva appena un quarto d’ora più tardi, in una mano di Pot Limit Hold’em. David Chiu dal BB 3bettava il raise iniziale di Velador, che chiamava. Il flop era 6 3 2 , e David Chiu usciva puntando una cifra pari a metà del suo stack, di fatto dichiarandosi disposto a giocarsi il tutto per tutto con questa mano. Velador tuttavia non si faceva impressionare e rilanciava il piatto, chiamato da Chiu, che tuttavia mostrava soltanto a 10, ben indietro rispetto alla top pair del rivale che mostrava 7 6 . Il turn era un 9 ed il river un j : quanto bastava per scrivere la parola fine su questo evento e consegnare il braccialetto ed i 260.552 dollari del primo premio a Jose Luis Velador.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Ecco quindi il payout del tavolo finale per questo evento:

1)    Jose Luis Velador 260.552 $
2)    David Chiu 160.902 $
3)    Rob Hollink 116.358 $
4)    Craig Gray 85.029 $
5)    Kevin MacPhee 62.791 $
6)    Annand Ramdin 46.860 $
7)    James Mitchell 35.331 $
8)    Gavin Cochrane 26.905 $
9)    Matt Sterling 20.697 $

Continua a seguire le WSOP 2010 attraverso i blog presenti nel nostro forum sponsorizzati da PartyPoker.it