Vai al contenuto

WSOP 2011 day 5: bene Limongi, Zumbini ‘scoppiato’

Michele LimongiIl delirio delle WSOP 2011 continua, e al crepuscolo della quinta giornata ci sono notizie in chiaroscuro per gli italiani. Detto della grande performance di Isaia nell’evento 5, c’è da registrare la conferma dell’ottimo Michele Limongi, unico italiano superstite nell’event 6, un Limit hold’em da 1.500$ di buy-in.

Il pro di Termoli, senza dubbio tra i migliori italiani nelle discipline limit e nelle varianti in genere, ha concluso il day 1 al 21° posto su 130 superstiti, dei 675 iscritti totali a questo torneo.

Tra di essi c’erano altri nostri connazionali del calibro di Dario Alioto, Flavio Ferrari Zumbini e Claudio “swissy” Rinaldi, che anche se svizzero ci “ostiniamo” a considerare come uno dei nostri. Per nessuno dei tre c’è stata però fortuna, anzi soprattutto Zumbini ha dovuto sopportare un sanguinoso scoppio di AA con JJ, che lo ha costretto ad un torneo in salita, concluso infine tra i “busted”.

Dario Alioto invece racconta in questo video l’andamento del suo torneo:

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il campione siciliano del team Sisal Poker anticipa anche il prossimo evento che lo vedrà impegnato, ovvero il numero 9 – 2-7 No Limit Draw Lowball. Stanotte si ripartirà con il day 2 e con l’obiettivo – per il nostro Limongi – dell’itm: la bolla scoppierà al posto n. 64.

In corso anche l’evento 7 – 10.000$ Pot Limit Hold’em World Championship con in lizza ancora 129 giocatori tra cui un pimpante Marco Traniello, 64° a 53mila chips. L’illustre oriundo Jeff Lisandro ha invece concluso il day 1 in 45ma posizione a 65.800. Entrambi sono comunque abbastanza lontani dal chipleader Binh Nguyen (159mila gettoni) e dalla zona itm, che prevede 27 posti premiati.

Potrete seguire questo e tutti gli altri eventi delle WSOP 2011 sul nostro blog sponsorizzato da Sisal Poker.

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".