GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Non solo Poker

Roberto “Roby S” Sabato aggredito al ritorno dal match della Juventus. La solidarietà del mondo del poker

Scritto da
15/05/2017 18:22

5.501


Poker e calcio tornano a incrociarsi per una storia di cronaca, che coinvolge un personaggio molto popolare per il nostro forum e in generale nel mondo del Texas Hold’em italiano: Roberto “Roby S” Sabato.

Roberto “Roby S” Sabato in ospedale

Il 50enne pugliese, come molti sanno, è un grande tifoso juventino e aveva intrapreso l’ennesimo viaggio a seguito dei bianconeri dalla sua Mesagne, in provincia di Brindisi. Sulla via del ritorno, però, in un autogrill nel frusinate è successo un episodio molto spiacevole: un gruppo di scalmanati criminali (perchè definirli ultrà sarebbe lesivo degli ultras per bene) si sarebbe gettato addosso a Roberto, intento a fare rifornimento al furgoncino che il gruppo aveva utilizzato per la trasferta.

Dai racconti, ancora non del tutto chiariti, si evince che alcuni individui – forse napoletani – avrebbero colpito ripetutamente Roby con calci e pugni. Subito gli amici avrebbero provato a scendere dal veicolo per difenderlo, ma dall’oscurità sarebbero spuntate altre decine di teppisti, che hanno preso il furgoncino a sprangate provando anche a mettervi fuoco lanciando dentro un fumogeno.

Il furgoncino preso di mira dai teppisti (si ringrazia brindisireport.it)

L’intervento delle forze dell’ordine e la conseguente fuga dei vili attentatori sembrerebbe aver evitato il peggio. Tuttavia, 6 persone che erano andate a vedere una partita di calcio, ancora una volta, si sono ritrovate loro malgrado a rischiare la vita. E peggio di tutti pare essere andata proprio al nostro amico Roberto Sabato, che più volte abbiamo provato a contattare telefonicamente questo pomeriggio ma risulta ancora irraggiungibile. Sui social network gli amici hanno fatto comunque sapere che sta bene ed è sotto osservazione all’ospedale di Frosinone.

Tantissimi gli attestati di solidarietà per il pokerista pugliese, a cui ovviamente ci aggiungiamo tutti noi del team di Assopoker.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento