Gioco legale e responsabile

Online

Adrian Nica e un Platinum Pass vinto con $2: “Ho cominciato con 25 centesimi…”

Adrian Nica, player rumeno dei low stake, ha conquistato il Main Event delle Winter Series Micro e volerà ai Caraibi per giocare il The Players Championship. Pokerista professionista, non si muove dalla Romania per giocare a poker dal WPT Venezia 2014.

Scritto da
22/02/2018 08:32

3.165


Da un torneo da $2 di buy-in al Platinum Pass di PokerStars. Potremmo riassumere così la storia recente di Adrian Nica, grinder rumeno capace di vincere il Main Event delle Winter Series Micro e di guadagnarsi così un posto al Players Championship 2019.

Più che gli $8.171 del primo premio, e l’indubbia soddisfazione di trionfare su un field di ben 38.253 iscritti, è dunque il pacchetto da $30.000 per volare al PokerStars Caribbean Adventure del prossimo gennaio ad aver fatto esultare il ventisettenne poker pro.

 

Adrian Nica

Adrian Nica

 

Tutto cominciò con 25 centesimi

La carriera di Adrian Nica inizia, come molti, dal basso. Molto basso. Probabilmente anche il rumeno, come tanti, avrà partecipato a tantissimi tornei freeroll, ma c’è un momento preciso in cui il fresco nuovo proprietario di un Platinum Pass fa segnare l’inizio del suo percorso.

“Se non ricordo male sono entrato nel mondo del poker puntando 25 centesimi sulle partite che volevo seguire, ha spiegato Nica, accennando al fatto di aver scoperto il Texas Hold’em mentre ancora stava studiando.

“Mi è arrivata un’email che parlava di un freeroll e poi ho trovato un forum, cominciando a parlare con la gente e a imparare sempre di più”.

Adrian Nica oggi

I tornei di poker online low stake sono per Adrian Nica la fonte principale di sostentamento. Normale che uno come lui si sia trovato a suo agio nelle fasi finali del Main Event delle Winter Series Micro.

Il ragazzo ha mostrato un mindset invidiabile: “È stata una vittoria come le altre. Non ho pensato fosse qualcosa di incredibile, o che dovessi urlare o ballare. Facevo un passo alla volta. Volevo semplicemente prendere ogni decisione al meglio possibile”.

Il grinder rumeno ama molto studiare e analizzare le mani, tanto che si è rivisto tutto il torneo da lui vinto (14 ore di gioco!) andando a caccia di qualsiasi errore potesse aver commesso.

 Su PokerStars.it arrivano le TURBO SERIES con €1.500.000 di montepremi garantiti: registrati subito! 

Turbo Series

 

Missione Bahamas

Il terreno di caccia di Adrian Nica sono i tornei che vanno dai 5 ai 20 dollari di buy-in. La gestione del bankroll non gli permette di tentare grossi shot, né tantomeno di spostarsi molto dal suo paese per cercare il colpaccio in qualche evento live.

L’ultima volta che ha partecipato ad un torneo importante lontano dalla Romania risale al 2014, quando Adrian vinse un satellite per il WPT Venezia – che come forse ricorderete, fu vinto dal nostro Andrea Dato in heads-up contro Sam Trickett.

“Sono entusiasta di poter giocare con così tanto in palio. Non mi sento molto confident. Voglio studiare molto. Anche se non dovessi vincere niente, sono comunque motivato a studiare. Cosa mi manca per essere un top player? Mentalità e natura ossessive.

Dara O’Kearney ha la mentalità per cui vuole essere il meglio in qualsiasi cosa faccia. È il tipo di mentalità che il poker ti richiede. Non è da tutti. Devo studiare molto anche solo per avvicinarmici”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento