Gioco legale e responsabile

Online

High Stakes online: la settimana perfetta di Viktor Isildur1 Blom

La nuova rubrica sulla storia degli high stakes online. La prima puntata è dedicata ad una delle settimane più ricche di Isildur1, in un contesto particolare. Il 2013 è stato l'anno forse con più up and down per il cash gamer svedese.

Scritto da
13/04/2021 17:03

1.533


High stakes story, prima puntata – Dal 2020, dopo un paio d’anni in sordina, gli high stakes online sono tornati a far rumore. Il contesto generale ha favorito – purtroppo – questo ritorno, con la pandemia in tutto il mondo. Doug Polk ha spiegato molto bene come  il lockdown sia stato decisivo nell’indurlo al ritorno al grinding: senza tutto ciò non avrebbe mai dato vita alla Challenge con Daniel Negreanu.

Proprio Doug è stato testimone e, complice indiretto, di una settimana folle di Viktor “Isildur1” Blom sulla red room ben otto anni fa. E questa storia sarà la prima di luna lunga serie sugli high stakes online classici.

Isildur1

Il 2013, l’anno folle di Viktor “Isildur1” Blom

Siamo nel 2013 (fine ottobre) e il buon Viktor è – come sempre – sulle solite montagne russe su Full Tilt. In quel periodo è uno dei testimonial proprio dalla red room (sito chiuso pochi mesi fa), dopo che il suo contratto con PokerStars è scaduto da qualche mese.

Il 2013 è un anno particolare per Isildur1, forse il più frenetico dopo gli esordi (nel 2008).

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Cinque anni dopo troviamo un ragazzo più maturo ma che è ancora incapace di non accettare la sfida contro chiunque. Forse perché si reputa sempre il numero uno.

Il player svedese parte forte in quella stagione: solo a gennaio vince più di 5 milioni di dollari (stiamo parlando di cifre folli) ma in due mesi (febbraio e marzo) ne perde 4,2 milioni. La primavera ed inizio estate però lo rispingono su (+5,2 milioni secondo i tracciamenti di HighstakesDB).

In autunno però le cose sembravano andar male per lui che ritorna quasi a zero, perdendo tutto.

L’ottobre d’oro di Isildur1, con una settimana perfetta

Ad ottobre inizia un incredibile rush culminato con la settimana perfetta, con un bottino di ben $1.967.464 in 18.053 mani distribuite in 165 sessioni contro i più forti giocatori high stakes online dell’epoca giocati in meno di 7 giorni. Si tratta di una somma pazzesca.

In quella settimana non scherzarono neanche Isaac “luvtheWNBA” Haxton (+$377.208 in 36 sessioni e 1.441 hands) e… Doug “WCGRider” Polk (+$199.554).

Lo stesso Polk, in quei giorni, termina la sua sfida (vincendo) da $100.000 contro Ben “Sauce1234” Sulsky.

Blom dominatore nella storia del 2-7 Triple Draw

Viktor risulta il dominatore assoluto dei giochi 2-7 triple draw. I numeri parlano per lui: nell’ottobre del 2013, il bilancio in quella variante è molto positivo, pari a 4,5 milioni di dollari.

Nel giorno domenicale vince $777.000 ai tavoli $2.000/$4.000 in una partita contro Niklas “ragen70” Heinecker (- 249k), “samrostan” (che dopo 3 ore si alza con le pive nel sacco ed un passivo di 144k) e il mitico Gus Hansen (mitico soprattutto per i suoi rivali…). Il danese perde in quella sessione $380.000.

Il giovane svedese non si ferma e non si accontenta. E’ un momento caldo per lui e sfida anche altri regular molto skillati come kagome kagome e Ben “Bttech86” Tollerene sempre ai giochi 2-7.

Lo scontro continuo con Isaac Haxton

Epico anche lo scontro con il rivale di sempre Isaac” luvtheWNBA” Haxton ai tavoli NLHE $400/$800. Isaac è uno dei pochi che l’ha messo in difficoltà in una delle challenge (SuperStars Showdown) organizzate nel 2010 da PokerStars.

Il grafico di Isildur1 su Full Tilt del 2013 pubblicato da HighStakesdB

I due non si amano, la rivalità è tangibile e rinnovano di continuo le sfide nel 2013. Anche ad ottobre incrociano le armi ai tavoli di No Limit. Stake molto simile con Haxton seduto con 115k e Viktor con 125k. A rimanere impressa nella mente di coloro che seguono gli high stakes è una mano (dalla dinamica standard ma dalle cifre in ballo non banali).

Haxton apre per $2.700, 3bet di Blom per $9.600. Four-bet di Haxton fino a $23.000 (con dietro ancora $91.882). Blom va all in e c’è il call del player americano.

Isildur1 gira a a , Haxton a k

Il flop 5 10 6 a 10 spinge il mega pot da $230.000 verso la Svezia.

Blom non pago ha continuato a grindare contro Alex “IReadYrSoul” Millar che risulta il secondo player più vincente della settimana con $687.000, con Isildur1 inarrivabile con un profit di $ 1.967.464, portando il suo attivo provvisorio del 2013 a +5 milioni.

Da quel giorno però le cose per lui si mettono male: perde quasi tutto, chiudendo il 2013 con $542.000 vinti su Full Tilt, salutando il nuovo anno con molto amaro in bocca per l’occasione persa. Il 2013 poteva essere il suo anno, ma non lo è stato. Questo era ed è Isildur1, nel bene e nel male.