Gioco legale e responsabile

Online

Poker High Stakes: la Galfond Challenge riparte. Ed è il solito, clamoroso, assolo!

Per le sfide Poker High Stakes, Phil Galfond riprende la sua sfida contro tutti, questa volta contro Brandon Adams. E come al solito sbaglia la partenza, per poi travolgere tutto quello che gli si para davanti. Mancano 14 ore al termine di questo nuovo capitolo della Galfond Challenge, ma Adams deve fare un miracolo per non pagare la scommessa!

Scritto da
29/07/2021 19:15

776


Phil Galfond

Phil Galfond, per lui una formalità le partite di Poker High Stakes

Poker High Stakes: la nuova Galfond Challenge

Se ci piacciono le partite di Poker High Stakes, ricorderete certamente la Galfond Challenge. Sì, dai… Quella sfida che accese gli animi di appassionati e osservatori che non più di un anno fa mise in risalto le skill di Phil Galfond, pronto a sfidare tutto il mondo per far parlare di sé e dei rivali, pronti a mettersi in gioco contro uno dei più grandi giocatori di poker, mai visti sul Pianeta.

Brandon Adams il nuovo sfidante

La Galfond Challenge è rimasta inattiva per un po’, ma Phil non è uno che lascia le sfide a metà. 

Galfond si era preso una meritata pausa dopo aver battuto Chance Kornuth nell’ultima partita, ma la sfida ricomincia.

L’avversario che scenderà nelle arene online per provare a levare lo scettro di più forte allo statunitense, risponde questa volta al nome di Brandon Adams. 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Mani e non ore, per la nuova sfida di Poker High Stakes

Questa battaglia sarà un po’ diversa da quelle già combattute, anche se non troppo. 

Entrambi i giocatori hanno deciso di giocare per un determinato numero di ore e non per un numero prefissato di mani.

Nello specifico, saranno 40 ore di Pot Limit Omaha con bui $ 100 / $ 200 che si stanno giocando dallo scorso 26 luglio e si concluderanno il 30 luglio, il che significa che giocheranno 8 ore al giorno. 

Oltre a quello che accade ai tavoli, c’è una scommessa che i due hanno accordato come c’è stata in tutte le partite precedenti. 

Questa volta Galfond ha messo sul tavolo $ 150.000 a fronte dei $ 100.000 che ha proposto Brandom Adams. 

Chi vince porterà a casa la cifra decisa dal proprio rivale.

Galfond imbattuto

Finora nessun giocatore è riuscito a battere Phil in questa Galfond Challenge. 

Venividi ci è quasi riuscito, ma alla fine Galfond ha portato a termine una rimonta epica, che mai si era vista in sfide di questo tipo.

Il suo secondo rivale è stato Ioannis Kontontsios, per tutti “Actionfreak”, in cui ha strappato $ 114.765 più la sidebet di $ 150.000. 

E infine, Chance Kornuth, la sua ultima vittima, arresosi dopo un disavanzo di $ 726,500 con 10.000 mani rimaste da giocare.

Ancora in vantaggio

Nelle prime tre sessioni giocate, Phil Galfond è riuscito ancora una volta a recuperare uno svantaggio iniziale accumulato nella prima giornata contro il suo avversario. 

Adams ha infatti cominciato alla grande la prima giornata, salendo alla fine delle prime 8 ore di gioco, a quota $16.000.


Nella seconda sessione, questa volta durata 10 ore, Galfond ha ridotto il margine, chiudendo con un rosso complessivo di $6.600.

Nella sessione giocatasi questa notte, invece, Galfond ha preso le redini della partita, chiudendo le ultime 8 ore con un percorso mostruoso da $56.000 di profit, portando il vantaggio a suo favore per $50.000.