GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Online

Viktor Blom, sessione-incubo: perde 208 dollari per ogni mano e subisce anche scala reale!

Ancora guai per Isildur1: Viktor Blom gioca online per 7 ore, ma in quasi 1000 mani perde oltre 200mila dollari, subendo anche una scala reale contro!

Scritto da
06/08/2017 17:37

1.813


Viktor Blom aka Isildur1

Sette ore di grinding, quasi 1000 mani giocate, più di 200 dollari persi per ogni mano. Se agosto si è presentato come il mese più caldo degli ultimi anni, a casa di Viktor Blom pare fare parecchio freddo.

Isildur1” rimane il giocatore più vincente del 2017 negli high stakes online, ma il suo gioco lo espone a fluttuazioni da cardiopalma. Prendiamo ad esempio le ultime 24 ore, in cui lo svedese ha vissuto una pessima esperienza.

Ancora una volta contro “RaùlGonzalez” ai tavoli mixed 1.000$/2.000$, ma anche al PLO200 contro regular come Sami “Lrslzk” Kelopuro, Viktor ha preso batoste a ripetizione.

La sua sessione, durata dalle 11 e mezza del mattino fino circa alle 19, ha fatto registrare un passivo di 202.528$ in 971 mani. In totale, fanno poco più di 208 dollari persi ogni volta che gli sono state servite le carte

Particolarmente emblematica dell’andamento della sessione è stata una mano persa ai mixed game contro RaùlGonzalez.

Si gioca Limit Omaha Hi/Lo, RaúlGonzalez siede sul bottone/small blind con 144.203$ e apre rilanciando fino a 2.000$.
Isildur1 ha davanti 55.069$ e chiama per i 1.000$ mancanti.

Il flop è 9 j a , Isildur1 fa check/raise alla bet 1.000$ dell’avversario, che fa call.

Al turn k il piatto è di 7.500$, stavolta è lo svedese a puntare 2.000$, chiamato da RaúlGonzalez.

River q , ancora bet 2.000$ di Isildur1, raise e call per questo showdown

RaúlGonzalez mostra 8 2 10 a per una scala reale a picche, che gli vale l’intero piatto da 19.998$, non essendoci possibilità di punto low. Isildur1 invece mucka le sue…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento