Gioco legale e responsabile

Cash Game

Phil Hellmuth batte ancora Daniel Negreanu, adesso tocca a Tom Dwan?

Dopo cinque ore di gioco, e un cooler finale, Phil Hellmuth ha battuto Daniel Negreanu per la terza volta di fila ad High Stakes Duel. Una vittoria che ha portato nelle casse del Poker Brat un profit di 350.000 dollari.

Scritto da
24/06/2021 09:36

1.566


Non c’è due senza tre, a quanto pare anche nel poker di High Stakes Duel. Nella terza sfida tra Phil Hellmuth e Daniel Negreanu, infatti, ad avere la meglio è stato ancora una volta il recordman di braccialetti a premio nella storia delle World Series of Poker.

Il Poker Brat aveva già vinto il primo match a marzo e la successiva rivincita. Mercoledì, nel Round 3, Daniel ha avuto l’ultima occasione di chiedere un rematch, dato che le regole di High Stakes Duel impediscono a chi perde 3 heads-up consecutivi di chiedere un’ulteriore sfida. A prescindere, entrambi prima della battaglia avevano già confermato che il Round 3 sarebbe stato comunque l’ultimo.

 

Phil Hellmuth

Phil Hellmuth

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Fuoco di paglia

Pronti-via e Negreanu parte subito bene, volando a oltre il doppio delle chip di Phil Hellmuth. Un fuoco di paglia, perché il canadese commetterà da lì a poco un errore cruciale, nella mano forse più importante della giornata.

Dopo un piatto four-bettato in pre-flop, su flop 3-3-2 Hellmuth trova il jolly con Q-3. Negreanu punta, il Poker Brat rilancia e riceve un call. Sul 5 al turn, l’americano manda la vasca per 126.000 chip e ‘Dnegs’ va in the tank per un paio di minuti, prima di chiamare con pocket pair di 9.

Un inutile 10 al turn cambia le sorti del match, con Negreanu che passa da un vantaggio di 2,5 a 1 a uno svantaggio di 7 a 1.

Appeso a un filo

La situazione per Danielino migliora grazie a un paio di all-in assurdi. Dopo essere riuscito a ridurre lo svantaggio, l’ex pro di PokerStars è andato all-in pre-flop con due re, trovando Phil Hellmuth… con gli altri due re!

Split pot? Nemmeno per sogno, perché Negreanu centra un colore fortunoso e raddoppia, arrivando quasi a pari stack.

Phil non si perde d’animo e piano piano riallunga, ma di nuovo il suo avversario è fortunato quando con K-3 offsuite bluffa l’all-in pre-flop. Hellmuth chiama con A-Q, ma un K al turn permette al canadese di incassare un piatto da 182.000 chip.

Si chiude con un cooler

Nonostante i due colpi di fortuna, in realtà la serata sorride a Phil Hellmuth, che a differenza del suo avversario riesce quasi sempre a chiudere i suoi progetti.

Nella mano finale, Negreanu rilancia pre-flop con 6-5 suited ed Hellmuth chiama con 10 6 . Il flop è 2-7-9 con due carte di quadri, e Negreanu spara: Phil risponde con un call. Il turn, un 8 , sembra perfetto per Daniel, ma in realtà si rivela la peggior carta per lui: entrambi hanno scala.

Il Kid Poker punta 12.000, Hellmuth dice 25.000 e ottiene l’all-in altrui. Call di Phil e tanti saluti alle ambizioni di Negreanu!

Phil Hellmuth vs Tom Dwan?

Con questa vittoria, Phil Hellmuth sale a 6 successi e 0 sconfitte ad High Stakes Duel. Prima del 3-0 rifilato a Daniel Negreanu, infatti, il Poker Brat aveva spazzato via anche Antonio Esfandiari.

E adesso? Sembra che il prossimo nella lista possa essere addirittura Tom Dwan… ne vedremmo sicuramente delle belle!