Vai al contenuto
Daniel Negreanu (courtesy PokerNews & Spenser Sembrat)

Negreanu, WSOP-incubo: non vince un colpo ed è vittima di stalking e mitomani

Nella sua ormai venticinquennale carriera alle WSOP, Daniel Negreanu ha vissuto partenze sprint e altre pessime. Ma siamo pronti a giurare che mai a kidpoker erano capitate così tante cose bizzarre, come accaduto nei primi 10 giorni delle WSOP 2022.

Negreanu e le WSOP 2022, partenza pessima ai tavoli

Se seguite il suo Vlog quotidiano da Las Vegas (in caso contrario fatelo perché vale sempre la pena) sarete già informati sul fatto che il bilancio di Daniel Negreanu, dopo 10 giorni di WSOP 2022, è nettamente negativo: -303.582$. Una buona decina i tornei giocati con l’unico itm – decisamente marginale – ottenuto soltanto all’event #17: un 33° posto da 4.718$ nel 2.500$ Mixed Triple Draw. (EDIT: proprio stamani Daniel ha centrato un nuovo ITM, al 25k PLO HR, ed è ancora in corsa).

Detto ciò, quella della cattiva run ai tavoli non è al momento la prima preoccupazione per Kidpoker, che negli ultimi giorni è stato vittima di un paio di episodi quantomeno bizzarri.

La stalker

Il primo episodio è avvenuto nel day 6 delle WSOP quando, durante una delle pause in cui Daniel cammina per i corridoi raccontando mani e particolari che gli sono appena accaduti ai tavoli, incrocia una ragazza che gli farfuglia qualcosa. Lei rimane sempre fuori inquadratura e Daniel onestamente non le dà un gran peso. Poi però costei, che si chiama Sara Palmer e fa la giocatrice di poker, inizia a lanciare accuse pesanti contro di lui, su Twitter.

Secondo lei, Daniel l’avrebbe seguita e pesantemente importunata. Poi i suoi post prendono una strada sempre più problematica, con allusioni a vaccini e complottismi vari e un tono marcatamente autoreferenziale. Diciamo che già dai tweet si intuiva che si tratta di una ragazza con qualche problema, ma guardando il Vlog di Daniel è chiaro come il sole che le cose non sono andate affatto come racconta lei, anzi…

Il mitomane-ricattatore

Appena tre giorni dopo, a Daniel Negreanu ne accade una ancora più stramba. Stavolta si tratta di un uomo che gli ha inviato diversi messaggi vocali in cui lo avvisa di conoscere presunti dettagli su una presunta seconda famiglia (con figli) che Daniel avrebbe abbandonato alcuni anni fa a Lake Havasu, città dell’Arizona a circa 2 ore e mezzo di auto da Las Vegas. Non solo, perché il tizio richiede anche dei soldi in cambio del suo silenzio, altrimenti potrebbe rendere tutta la storia pubblica.

Anche qua Daniel non ci casca, ma questa situazione è più pesante dell’altra perché vi si potrebbero configurare reati penali, come estorsione e minacce. Detto questo, il campione canadese riesce a prenderla sul ridere sottolineando che non solo non ha figli illegittimi, ma non ne ha affatto.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Inoltre questo tizio, nella sua parlata un po’ biascicata, sostiene che ci sarebbero altri poker pro a spingerlo per rendere tutto pubblico, nella fattispecie Phil Hellmuth. Ovviamente non c’è nulla di vero in tutto questo e Negreanu, pure ridendo di gusto mentre racconta questi episodi bizzarri al suo pubblico di Youtube, ha già denunciato il suo persecutore.

Pare che l’FBI stia indagando per provare a risalire all’identità del ricattatore, ma al momento senza successo.

Immagine di copertina: Daniel Negreanu (courtesy PokerNews & Spenser Sembrat)

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".