Vai al contenuto

Poker Live: che partenza a Cipro con Stevanato, Giudice, Tantillo, Ricci e Savinelli promossi al day 2

Poker Live in salsa italiana in Europa. Da Cipro alla Slovenia, passando per la Repubblica Ceca.

Nell’Isola del Mediterraneo, il $5.300 Main Event del Luxon Pay Mediterranean Poker Party inizia con il piede giusto per i nostri colori: in cinque passano al day 2 sulla strada che porta al montepremi garantito di 5 milioni di dollari.

Mastichiamo amaro al King’s, dove la vittoria sfugge di un soffio nel €490 Euro Poker Million: dalla seconda alla quarta piazza si parla solo italiano, con un quarto azzurro al tavolo finale.

Infine, il main event ISOP incorona campione Adrian Lovrin su Davide Daffini, dopo una rimonta poderosa al tavolo finale.

Vediamo nel dettaglio, per il Poker Live.

Cinque azzurri avanzano a Cipro

Il Poker Live conferma la grande forma dei giocatori del Bel Paese e non è da meno il $5.300 Main Event del Luxon Pay Mediterranean Poker Party. A Cipro, cinque italiani staccano il visto per la seconda giornata e con prestazioni di altissimo spessore.

Luca Stevanato è il migliore del gruppo, quando al giro di boa si presenta con 348.500 pezzi dentro la sua busta. Gran parte del suo stack arriva dalla mano in cui con Q-Q trova il raddoppio vs A-Q. Piatto gigante e il veneto mette il turbo.

Lo imita in tutto e per tutto Giovanni Giudice, il quale si differenzia leggermente solo nello stack di fine giornata: 346.500 unità. Anche per lui, Q-Q è la mano con cui spiccare il volo. Sul board 6-7-4-K-5 Alex Goulder pusha con A-J e il bluff dell’inglese è neutralizzato dal call di Giudice che prenota un posto nella top ten di giornata.

Poi la volta di Fausto Tantillo e Andrea Ricci. Il siciliano mette assieme 222.500 fiches e va prendersi il 22° posto nel count, con Andrea che si tiene in scia a quota 207.000. La cinquina azzurra, fra i promossi, si completa con la presenza di Carlo Savinelli.

Il “Sindaco di Maddaloni” sale in maniera costante e lo ritroviamo con 146.500 fiches. Niente da fare invece per Alessio Isaia bustato ad un passo dal gong.

Nel day 1A del main event, in 132 hanno risposto presente, con 71 players che passano alla seconda giornata. Lunga la strada che porta al garantito di 5 milioni di dollari, ma ci sono ancora tre round di qualificazione ed è atteso il sold out al Merit Casinò.

La top 10

1 Denis Vitchenko 538,500
2 Daniel Rezaei 516,500
3 Mehdi Chaoui 498,500
4 Alexandre Vuilleumier 495,500
5 Chakib M’hiri 395,500
6 Charbel Ibrahim 391,000
7 Eduard Bargsegyan 373,000
8 Luca Stenavato 348,500
9 Giovanni Giudice 346,500
10 Ondrej Drozd 325,50

Vittoria sfiorata al King’s

Questioni di centimetri nella volata finale al King’s Casinò. Il €490 Euro Poker Million ha un finale amaro per il poker live azzurro. Dei cinque italiani in corsa nel final day, con 27 players left, né portiamo quattro al tavolo finale: di questi, tre chiudono fra la seconda e la quarta piazza, ma la vittoria non è italiana.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Finisce con il successo di Algirdas Saveikis: il lituano non fa sconti nella discesa al titolo e si prende la prima moneta da 162.500 euro, oltre al ticket da 10.350€ per il main event WSOP 2022 e riservato alle prime 12 posizioni.

Giorgio Montebelli a lungo protagonista dell’evento è costretto ad alzare bandiera bianca al secondo posto. Cede in heads up e si consola con 90.350 euro. Terza posizione per un maestoso Alessio Colamasi che si assicura 62.800 euro, mentre chiude ai piedi del podio Raffaele Zambo: leader a fine day 2 è fuori dai giochi in quarta piazza per 45.450 euro.

Il quarto italiano al tavolo finale è Alessio Lisci, il quale però molla la presa in breve tempo e si accomoda alle casse per incassare il nono premio: 12.100 euro. Infine, il primo azzurro a raggiungere il capolinea è Maradona Abaz: partito ultimo nel count, a 27 left, sembra poter mettere in piedi la rimonta vincente. Invece il sipario cala al 14° posto per 8.055 euro.

Il payout del tavolo finale

Vento dell’Est anche a ISOP

L’Est Europa domina nel poker live, assieme ai nostri giocatori e al Perla di Nova Gorica si parla romeno. Merito di Adrian Lovin che per la seconda volta in carriera vince un main event ISOP. Questa volta il trionfo arriva nella tappa dei record per 33.000 euro di prima moneta.

Niente da fare Davide Daffini che da leader del final day si presenta in netto svantaggio al duello conclusivo e per lui c’è la piazza d’onore, assieme ad un assegno da 20.500 euro. Il capolinea arriva quando il futuro campione con Q-J centra un Jack sul board e rende vano 9-7 del neo runner up.

Tutti i 10 finalisti hanno conquistato, oltre al relativo premio in denaro, anche il ticket da 990€ per accedere al main event dei Campionati Italiani 2022.

Il payout del tavolo finale

1° Lovin Sorin Adrian – €33.000
2° Daffini Davide – €20.500
3° Nannini Alessandro – €11.700
4° Bisogno Cosimo – €7.497
5° Pezzotti Aldo – €5.500
6° Secci Alessandro – €4.350
7° Ludovico Tommaso – €3.300
8° Doddo Valerio – €2.700
9° Gobbin Michele – €2.200
10° Busatto Filippo – €2.200

COMPARAZIONE GIOCHI
Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 10 mila articoli sportivi. Da 15 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".