Vai al contenuto
Phil Hellmuth

Phil Hellmuth: “negli high roller ho vinto $1,7 milioni, sono stato un perdente dal 2004 a 2008” [Video]

Il sacro fuoco delle polemiche non si placa tra Poker Brat e Doug Polk. A innescare la miccia è stato questa volta Phil Hellmuth (in versione “attack mode”) su Youtube e l’ex regular degli high stakes ha risposto senza esitare su Twitter.

I due ci hanno abituato a dare vita spesso a flame e scontri sui social più o meno credibili. In realtà, nella maggior parte dei casi, si è trattato di aria fritta, polemiche sterili che nulla spostano tra due malati di protagonismo. Ma sia Phil che Doug amano sempre stare sotto i riflettori.

Perché Phil Hellmuth è criticato da tutti nonostante i record?

Il player di Palo Alto è stato ospite del giocatore professionista Nick Vertucci, producer dell’Hustler Casinò Live Poker Show e del Nick Vertucci Show sul suo canale Youtube, dove per più di un’ora e 15 minuti Hellmuth ha parlato a ruota libera. Potete trovare il video a margine di questo articolo. L’episodio, il numero 5, ha un titolo emblematico: “Phil Hellmuth attack mode #5”.

Al di là delle polemiche sterili con Polk, Hellmuth ha ribadito e detto cose interessanti sulla sua carriera. Come noto, il recordman delle World Series of Poker è spesso criticato per alcune sue giocate ai tavoli di cash game e questo aspetto ha sempre mandato su tutte le furie Phil.

Vertucci ha cercato di provocarlo e gli ha chiesto il perché è sempre oggetto di così tante critiche nonostante il suo primato stellare alle WSOP. Hellmuth non si è fatto problemi: “semplicemente perché non sono una persona timida e non ho paura di dichiararmi il migliore giocatori in circolazione”.

Come sempre l’ego di Hellmuth emerge con tutta la sua forza. Non ha paura a esporsi. Il cash game e gli high roller rimangono i suoi due punti deboli? Neanche per sogno.

“Non perdo a cash game da più di 10 anni e negli high roller ho un bel profitto”

Hellmuth non ha esitato a sottolineare che nei tornei high stakes ha un bilancio attivo di 1,7 milioni di dollari mentre nel cash game non registra perdite mensili da oltre un decennio.

Ha però ammesso, in modo aperto, che tra il 2004 e il 2008 è stato un giocatore perdente, ma ha studiato, lavorato sul suo gioco ed è tornato a vincere. La sua serie vincente continua fino a oggi, parola di Phil.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Hellmuth vs Polk

Ha poi voluto “incendiare” la stanza attaccando a testa bassa Doug Polk, a suo modo di vedere autore di diverse fake news e con un approccio nella produzione dei contenuti e dei post su Twitter da clickbait e ha aggiunto che questo modo di fare del rivale alla fine ha creato un clima di sfiducia nei suoi confronti, allontanando il suo pubblico. Una bella bordata, ma Polk ha le spalle larghe e ha risposto per le rime su Twitter.

Nella foto Phil Hellmuth esulta in High Stakes Duel III Round 2 (photo courtesy Pokernews and PokerGo)

Per ascoltare l’intervista di Phil Hellmuth, potete guardare il video qui:

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.