Vai al contenuto

Poker Live: Cammarata trascina 10 azzurri nel Monster, Cheong illumina Las Vegas

Poker Live a rimbalzo di linea tra Repubblica Ceca e Stati Uniti. Al King’s, le WSOPC 2022 proseguono spedite e come detto un manipolo di azzurri stacca il pass per il day 2 nell’evento#7. Dall’altra parte dell’oceano i big assaltano il Casinò Aria e provano a lasciare il segno in quel di Las Vegas.

Poker Live: tutti i numeri del Monster

Il Poker Live è inarrestabile al King’s e le WSOPC si accendono evento dopo evento. Nel €550 Monster Stack NLH e mezzo milione garantito, dopo i 203 paganti del day 1A, ieri sono andati in scena altri due round. Nel day 1B, a fronte di 192 ingressi singoli, ci sono stati 59 re-entry, per un totale di 251 buyin pagati. Nel day 1C invece ci sono stati complessivamente 243 iscrizioni (189 + 54) e così, in attesa degli ultimi due flight di qualificazione, sono al momento 697 i paganti.

Dal secondo round completano il giro di boa in 58, con altri 49 qualificati dal day 1C. Sommati questi numeri, ai 44 promossi del primo flight, sono già 151 i giocatori che rivedremo in corso d’opera al day 2. Come detto, oggi ultimi due day 1 e il garantito di mezzo milione di euro è pronto per essere superato. Domani, spazio al day 2 che darà una netta scrematura al field, oltre che vivere lo scoppio della bolla.

Poker Live: Azzurri forza 10

Il Poker Live prova a tingersi ancora di azzurro alle WSOPC 2022, in corso al King’s, dopo il successo di Danilo Donnini nell’evento#6. Sono 10 gli italiani che si mettono in evidenza nel doppio flight del €550 Monster Stack NLH e così salgono a 14 i giocatori del Bel Paese che rivedremo ai tavoli nel corso del day 2.

Per il day 1B, il migliore è Daniele Cammarata che si porta al secondo posto nel count di giornata con 1.065.000 gettoni, ad una manciata di unità dal leader della corsa: Yunus Ekinci a quota 1.084.000. La pattuglia azzurra annovera poi Diego Montone e Dario Quattrucci che si tallonano rispettivamente con 556.000 e 554.000 pezzi. Alle loro spalle non vuol essere da meno Mario Colavita che accumula 509.000 fiches. Vanno al day 2, pure Alberto Speranzoni (329.000) e Lorenzo Valentini (136.000).

Nel day 1C sono invece 4 gli italiani che superano il taglio del nastro. Ottima prestazione per Andrea Virzi che sfiora la top ten con 662.000 pezzi. Non vuol essere da meno Thomas Olivieri e per lui ci sono 612.000 fiches ad alimentare le speranze di un ottimo risultato al King’s. Completano il poker azzurro Amar Reso a quota 200.000 e il solito “Janja” che ha bisogno di una scossa nella seconda giornata, dove ripartirà con 188.000 unità. Il leader del terzo flight è il serbo Rifat Gegic che imbusta 1.1650.000.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

La top 10 del day 1B…

  1. Yunus Ekinci France 1084000
  2. Cammarata Daniele Damiano Italy 1065000
  3. Petr Subik Czech Republic 870000
  4. Vasileios Tsaknis Greece 805000
  5. Dmytro Bystrovzorov Ukraine 802000
  6. Philipp Sander Germany 794000
  7. Volkan Alkan Germany 756000
  8. Josef Gulas Czech Republic 729000
  9. Karol Tomasz Konopka Poland 707000
  10. Zhong Chen Netherlands 706000

…La top 10 del day 1C

  1. Rifat Gegic Serbia 1165000
  2. Bosko Patkovic Bosnia and Herzegovina 1120000
  3. Aaron Adriaan Wrighting United States 894000
  4. Henri Toussaint Germany 869000
  5. Kawasaki Germany 865000
  6. David Taborsky Czech Republic 837000
  7. jakobomber Germany 831000
  8. Florin Paul Trifan Romania 793000
  9. Dustin Marc Kuipers Germany 782000
  10. Tufan Yildiz Turkey 769000

Poker Live: Cheong scatenato a Las Vegas

Da Rozvadov a Las Vegas il poker live non conosce soste. A Sin City lo spettacolo si accende presso gli studi del PokerGO del Casinò Aria, con la prima edizione del Stairway To Millions 2022. Si tratta di una serie di tornei in cui il buyin raddoppia evento dopo evento e chi ottiene l’ingresso a premio nel torneo precedente è automaticamente qualificato a quello successivo senza dover pagare l’iscrizione.

Sta di fatto che nell’evento#3, il $4.000 NLH in 84 si sono dati appuntamento, per un montepremi netto di 336.000 dollari e 12 posizioni a spartirsi la torta: cash minimo di 13.440$ e prima moneta da 80.640 dollari ad attendere il neo campione. La bolla investe Jaime Cervantes che viene steso dalla scala di Joseph Cheong.

Joseph Ceong by Pokernews.com

Il terzo classificato al main event WSOP 2010 è un’ira di Dio assieme all’altro scatenato: Chance Kornuth ha vinto l’evento#3 e adesso sogna il back to back nell’evento#4. A 11 left si prende lo scalpo Jeremy Ausmus: A-J vs A-6. In decima piazza perdiamo il campione del mondo 2010. Ryan Riess muove allin con K-K e trova sulla sua strada 9-9 di Nathan Zimnik che setta al flop. Kornuth non fa sconti nemmeno al gentil sesso e al nono posto elimina Joelle Parenteau: Q-Q per la quota rosa che si arrende ad A-7 del rivale, complice un asso al turn.

Chance è un fiume in piena e con K-6 spedisce alle casse anche Philip Shing che mostra K-4. Sbolla il tavolo finale ufficiale, l’ultima donna in gara, vale a dire Victoria Livschitz. Non basta 10-10 vs 2-2 di Nathan Zimnik che hitta un due al flop. I sei finalisti possono imbustare, con Chance Kornuth super leader a quota 2.6 milioni, inseguito dal mai domo Cheong con 1.5 milioni. Tutti hanno in tasca almeno 20.160 dollari.

Il count ufficiale

  1.  Chance Kornuth 2,635,000
  2.  Joseph Cheong 1,500,000
  3.  Mitchell Halverson 1,290,000
  4.  Daniel Weinand 1,190,000
  5.  Nathan Zimnik 1,140,000
  6.  Jesse Lonis 645,000
Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 10 mila articoli sportivi. Da 15 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".