Vai al contenuto
Sean Perry

Sean Perry (quasi) come Nostradamus: a 21 anni predice la sua vittoria al WPT Five Diamond

Sean Perry da una parte, Ryan Tosoc dall’altra. Sono loro gli indiscussi protagonisti del poker live al di là dell’oceano, dove si è appena concluso il WPT Five Diamond Classic, uno degli appuntamenti più importanti e ricchi del World Poker Tour.

Due storie, due lati della stessa moneta, due esiti speculari: l’uno avrebbe escluso l’altro. Perché d’altra parte si sa, in un torneo di poker c’è spazio soltanto per un vincitore. E il WPT Five Diamond Classic non poteva certo fare differenza.

 

 

Sean Perry, il veggente mancato per un soffio

Figlio di Ralph Perry, fiero membro della vecchia scuola dei poker pro di Las Vegas, Sean Perry fino a settimana scorsa non aveva neppure l’età legale per giocare a Texas Hold’em all’interno di un casinò della Sin City.

Questo però non gli ha impedito di partecipare a una puntata di Poker Night in America, dove tra un rilancio e una battuta, tra un bluff e una chiacchierata, l’allora ventenne dichiarava convinto: Vincerò il WPT Five Diamond al compimento dei miei 21 anni.

Sono cose che si dicono per goliardia, potreste pensare, ma Sean Perry era talmente sicuro di sé che da parecchio profetizzava la sua vittoria: “Sono sei mesi che dico alle persone che vincerò il torneo nel mio 21° compleanno. Non avete idea da quanto tempo io aspettassi di poter giocare in questi casinò (di Las Vegas, ndr)”.

E non poteva essere diversamente per Sean Perry, nato e cresciuto nella Sin City, con una passione per il poker trasmessa naturalmente dal padre – con il quale, tra l’altro, ha giocato il torneo. “Quando ho scoperto che il WPT Five Diamond iniziava nel giorno del mio compleanno, ho detto a tutti che sarebbe stato il mio torneo”.

Quasi…

Scopri tutti i bonus di benvenuto

La riscossa di Ryan Tosoc

Se Sean Perry avesse effettivamente conquistato l’evento, la sua storia sarebbe stata ancor più pazzesca. E invece è arrivato un comunque ottimo 4° posto da oltre mezzo milione di dollari, lui che in carriera prima del WPT Five Diamond ne aveva vinti poco più di 100.000.

La vittoria è andata a Ryan Tosoc, e non è che la sua di storia sia meno affascinante. Se questo nome non vi è nuovo, probabilmente avrete qualche reminiscenza del WPT Five Diamond Classic 2016, dove il nativo di Chicago ottenne un 2° posto da oltre un milione di dollari.

Bonus immediato di 30€ su Lottomatica, per Poker, Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER30! E’un’esclusiva Assopoker!

multiprodotto_300x250_ita

Mandando avanti il nastro di un anno, ecco Tosoc nuovamente protagonista al tavolo finale del medesimo torneo, stavolta con un esito diverso. Superando in heads-up Alex Foxen, l’americano ha conquistato vittoria e oltre 1,9 milioni di dollari. In pratica, Ryan ha portato a casa più di 3 milioni in due WPT Five Diamond consecutivi.

WPT Five Diamond Classic 2017: il payout del tavolo finale

Come da tradizione, il final table del WPT Five Diamond Classic 2017 – come di qualsiasi Main Event WPT – ha visto sfidarsi sei player. Ecco il payout:

  1. Ryan Tosoc $1.958.065
  2. Alex Foxen $1.134.202
  3. Mike Del Vecchio $752.196
  4. Sean Perry $504.090
  5. Ajay Chabra $350.500
  6. Richard Kirsch $271.736
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI