Vai al contenuto

WSOP 2014: altra deep run per Datino, Galfond sesto

Aggiornamento 11. Giunti al termine gli eventi 20 e 21 delle WSOP e alcuni verdetti importanti sono stati emessi: per l’Italia ancora buone notizie con Andrea ‘datino’ Dato che va a premio per la seconda volta in questa edizione delle World Series 2014, nel torneo 1.000$ NLHE che ha visto 2.043 iscritti ai blocchi di partenza. Il player romano si ferma al 35esimo posto e incassa 8.090$.

Negli shootout da 3.000$, Phil Galfond ha detto addio al sogno di un altro braccialetto, chiudendo il final table al sesto posto. Ma passiamo ai dettagli.

andrea-dato

Event #20: No-Limit Hold’em Shootout

Due statunitensi si sono contesi la vittoria finale: Kory Kilpatrick ed Eric Wasserson Kilpatrick è partito in vantaggio con il doppio dello stack. Dopo un’ora di gioco Kory Kilpatrick impone la sua forza e dopo aver vinto un grosso piatto da oltre 200.000 chips, mette alle strette l’avversario che va all in per 855.000 gettoni. Call di Kilpatrick per oltre 2 milioni. Showdown:

Kilpatrick: A-J
Wasserson: J-10

Board liscio e Kilparick incassa il primo premio da oltre 250.000 dollari. Ecco il payout:

1. Kory Kilpatrick $254,891
2. Eric Wasserson $157,490
3. Noah Bronstein $115,659
4. Jackduyph Duong $85,616
5. Chris Bell $63,877
6. Phil Galfond $48,043

Sul gradino più basso del podio Noah Bronstein, quinto l’esperto Chris Bell. Galfond sembrava lanciatissimo fino a due ore fa, quando era a contatto con i primi, in terza posizione. A 6 players left però il crollo del giocatore high stakes che è rimasto short per circa 50 minuti. 

Con circa 5 bui, Galfond da HJ è andato in 3-bet All in con a 4 , Jack Duong (uscito poi al quarto posto) mette tutto il suo stack al centro del tavolo per isolarlo e mostra a j .  Flop liscio, il turn j sancisce l’eliminazione e il river suona beffardo 4

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Oltre a Phil, si sono messi in evidenza e sono stati autori di una deep run, il November Nine francese Sylvain Loosli (16esimo), Sorel Mizzi (18esimo), Jake Cody (23esimo), Erik Seidel (31esimo) e Faraz Jaka (35esimo).

Event #21: No-Limit Hold’em

Siamo a 17 players left e si contendono la gloria all’Amazon Room top grinder del calibro di Jeff Gross, Mickey Petersen e Dominik Nitche (nelle prime quattro posizioni). Il canadese Timothy Adams è appena stato bustato in 18esima posizione. 

Aggiornamento 10.50

Il November Nine 2011, Bob Bounahra termina il day 2 in testa con una dote superiore al milione di chips, seguito dal grinder online Thayer Rasmussen, meglio conosciuto online con il nick “THAY3R”. Ma sono parecchi i nomi noti del poker mondiale nelle primissime posizioni:

Bob Bounahra 1,058,000 
Thayer Rasmussen 933,000 
Dominik Nitsche 707,000
Zachary Gruneberg 540,000 
Jeff Gross 540,000 
Eric Shanks 407,000
Lance Harris 332,000 
Erwann Pecheux 258,000  
Eric Milas 240,000 
David Burt 237,000 
Mickey Petersen 231,000 
Billy Horan 175,000 
Louis Campbell 174,000 
Dave D’Alesandro 163,000 
Dan Alspach 91,000
David Lucchesi 41,000

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.