Vai al contenuto
Phil Hellmuth alle WSOP 2022

WSOP 2022: Hellmuth esce dal 50k tra le polemiche, 5 azzurri dentro al deepstack

Che vinca o meno, Phil Hellmuth fa sempre notizia. Va da sé che, se non si tratta di un braccialetto o un tavolo finale importante, “The Poker Brat” faccia parlare di sé quasi sempre per qualche polemica. E infatti è quanto accaduto al Poker Players Championship delle WSOP 2022, dove è stato eliminato ma dopo parole al vetriolo con Adam Friedman. Nel frattempo ci sono 5 italiani che avanzano nell’event #57. Le notizie della notte di Las Vegas.

50k Poker Players Championship: Kenney al comando dopo il day 2

Detto dell’uscita di Dario Sammartino intorno alla posizione numero 75, il 50.000$ Poker Players Championship manda in archivio anche il day 2 con 41 player ancora in corsa dei 112 partecipanti, 21 dei quali iscritti direttamente al day 2. Come si vede dalla top 10, al comando c’è nettamente Bryn Kenney:

1 Bryn Kenney LONG BEACH, NY, US 2,064,000
2 Michael Moncek North Barrington, IL, US 1,702,000
3 Koray Aldemir Vienna, , AT 1,427,000
4 Yuri Dzivielevski Florianopolis, , BR 1,405,000
5 Scott Bohlman Lemont, IL, US 1,379,000
6 Taylor Paur San Diego , CA, US 1,344,000
7 Johannes Becker Koln, , DE 1,338,000
8 Benny Glaser Southampton, , GB 1,255,000
9 Adam Friedman GAHANNA, OH, US 1,220,000
10 David Williams Las Vegas, NV, US 1,082,000

Hellmuth contro Friedman: “Stammi lontano, sei solo invidioso”

Come detto Dario Sammartino è out, e con lui altri vip come Jennifer Harman e Phil Hellmuth. Proprio il recordman di braccialetti WSOP era tra i 21 iscritti direttamente al day 2, ma il suo 50k PPC non è durato moltissimo. Iscritto nel corso dell’ultimo livello possibile per la registrazione tardiva (il numero 10), Phil ha dilapidato gran parte del suo stack in due mani, uscendo in un colpo di Pot Limit Omaha per mano di Benny Glaser e Dave Rogers.

Prima di allora, però, era scoppiata una polemica con Adam Friedman. Il tre volte vincitore del Dealer’s Choice Championship faceva notare a Hellmuth l’inopportunità di avere venduto quote maggiorate (1,3x di markup) per questo torneo, nel quale per giunta si è presentato all’ultimo momento. “Perché stai cercando di farmi tiltare al 50k, maledetto bastardo?”, dice Phil a brutto muso.

La cosa non finisce ovviamente lì, perché poi Hellmuth torna alla carica urlandogli “Non ti avvicinare più a me in un torneo, capito? Anche i ragazzi al mio tavolo hanno detto che sei stato inopportuno. Forse il problema è che sai che non vincerai mai quanto me, quindi sei solo invidioso.”

Poi Hellmuth viene eliminato, si alza e passa di nuovo dal tavolo di Friedman, dicendogli ironicamente “ok Adam, forse avevi ragione. Sei tu il migliore”. Lì vicino anche Shaun Deeb, che non perde l’occasione per vestire i panni del troll e chiede “Non stai giocando Phil?…”

E la cosa prosegue poi su Twitter

WSOP 2022 Event #57: 5 italiani avanzano nel 600$ Deepstack

Tra i tornei partiti nella notte appena trascorsa anche l’event #57, il cosiddetto Deepstack Championship da 600 dollari. 4913 gli ingressi, con 737 itm e 560 giocatori rimasti. Tra loro questi italiani:

148 Fabrizio Petroni Las Vegas, NV, US 330,000
180 Mario Lopez IT 299,000
293 Giovanni Petroni Bari, , IT 210,000
349 Alessio Fratti FERRARA, IT 170,000
354 Roberto Musu IT 167,000

Tre invece gli azzurri out a premio:

574° Antonio Scalzi $1,051
690° Marco Damico $961
708° Demetrio Caminita $961

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

WSOP 2022: nel Colossus restano in 7

L’americano Sam Laskowitz è andato a letto con un enorme sogno nel cuore: è lui il netto chipleader del Colossus, quando ormai sono soltanto 7 i giocatori rimasti. Il chipcount:

1 Sam Laskowitz United States 206,500,000
2 Paul Hizer United Kingdom 132,000,000
3 Jordan Pelon France 68,000,000
4 Jeff Loiacono United States 56,000,000
5 Luong Quach United States 38,500,000
6 Anthony Ruttler United States 32,000,000
7 James Scott United Kingdom 13,500,000

Tag Team: i Curcio’s a premio, restano 20 team in gioco

Settantottesimi per 1.081$: è questo il risultato della coppia formata da Luigi Curcio e Savina Arcuri, marito e moglie nella vita e per la prima volta insieme in un torneo di poker. Per “lady Curcio” è il primo ITM in carriera.

Nel torneo restano in lizza 20 team, tra cui quello di Patrick Leonard e quello di Nick Yunis.

WSOP 2022 – Salute to Warriors: 21 left, chance per Vaughan

Torneo agli sgoccioli anche il popolare “salute to Warriors” delle WSOP 2022. Sono rimasti in corsa soltanto 21 su 3209. Bella chance per Matt Vaughan, indubbiamente il più accreditato dei giocatori rimasti:

1 James Todd Wellington, CO, US 20,000,000
2 Rigoberto Rodriguez La Puente, CA, US 14,950,000
3 Todd Saffron Buffalo, NY, US 11,900,000
4 Nicholas Sena-Hopkins SEATTLE, WA, US 10,300,050
5 Qasem Zyad Port St Lucie, FL, US 10,000,000
6 Patrick Pilko US 9,900,000
7 Brett Coltman Wilton, CT, US 9,300,000
8 Elias Neto Santos, , BR 9,200,000
9 Matthew Vaughan Chestnut Hill, MA, US 7,750,000
10 Richard Strainis VALPARAISO, IN, US 6,650,000
11 Gerardo Amezola Los Angeles, CA, US 6,400,025
12 Richard Alati PHOENIX, AZ, US 5,225,000
13 Marco Petrusch Kaiserslautern, , DE 4,925,000
14 Andrew Grombacher Sylvania, OH, US 4,700,000
15 Christopher Bowen San Francisco, CA, US 4,700,000
16 Manuel Bravo Martins Lisbon, , PT 4,700,000
17 Allan Dancer Centennial, CO, US 4,525,000
18 Randy Levin TAMPA, FL, US 4,325,000
19 Caleb Mcginn Sedgwick, KS, US 3,075,000
20 Scott Shafman Saint Louis, MO, US 2,625,000
21 Maximo Martinez Las Vegas, NV, US 502,000

Immagine di copertina: Phil Hellmuth (courtesy PokerNews & Rachel Kay Miller)

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".