Vai al contenuto

WSOP 2022: il “SammarTime” continua. Dario passa Top 5 al Day 2 del HR 50K. Busto Musta

WSOP 2022. Si sta lentamente consumando l’ottava giornata della 53esima edizione delle World Series Of Poker in corso di svolgimento a Las Vegas.

Ancora parecchi eventi in corso, vediamo i più importanti della notte.

WSOP 2022 $1,500 Omaha Hi-Lo 8 or Better

Un lavoro rapido, pulito, senza sbavature. Questo a grandi linee il responso che ha contraddistinto il braccialetto conquistato da Amnon Filippi per un primo premio di $252.718.

Lo statunitense ha sconfitto in heads up il suo connazionale Matt Vengrin, ottimo runner up per $156.198.

Sono solo felice di essermi tolto questo peso dallo stomaco“, ha detto Filippi a fine torneo. “Faccio parte un gruppo di ragazzi – JC Tran, Quinn Do, Tommy Hang – tutti braccialetti. Io e Nam Le eravamo gli ultimi due mohicani senza successi a Las Vegas, adesso devo a tutti i costi conquistare il secondo!”

1 Amnon Filippi United States $252,718
2 Matt Vengrin United States $156,198
3 Paul Zappulla United States $111,501
4 Murilo Figueredo Brazil $80,671
5 Matt Glantz United States $59,166
6 David Funkhouser United States $43,997
7 Rami Boukai United States $33,178
8 Mel Judah Australia $25,377

Amnon Filippi Courtesy Danny Maxwell & Pokernews

$25,000 High Roller, bracciale a Eveslage

Chad Eveslage si è assicurato invece la sua prima vittoria con braccialetto WSOP nell’Evento #8, il $25,000 High Roller.

Tra i giocatori più conosciuti, anche Jake Schindler era in lizza per il suo primo braccialetto, ma non è stato all’altezza del suo avversario principale, visto che Eveslage ha vinto il suo primo titolo insieme a $ 1.415.610 di premio. Questo punteggio a sette cifre raddoppia più del doppio delle sue vincite totali alle WSOP prima di oggi e lo porta al di sopra dei $ 5.000.000 di guadagni totali dal vivo.

Altri finalisti degni di nota includevano Josh Arieh (3° – $ 616.047) e il vincitore del Main Event WSOP 2021 Koray Aldemir (6° – $ 241.791).

Ecco il payout finale, frutto di 251 entries e $5.929.875, con 38 ITM

1 Chad Eveslage United States $1,415,610
2 Jake Schindler United States $874,915
3 Josh Arieh United States $616,047
4 Chris Brewer United States $442,213
5 Brek Schutten Germany $323,730
6 Koray Aldemir United States $241,791
7 Antonio Lievano United States $184,324
8 Ognyan Dimov Bulgaria $143,480

Chad Eveslage, courtesy Hayley Hochstetler & Pokernews

$1,500 Seven Card Stud, trionfa Alex Livingston

L’evento #9, il $1,500 Seven Card Stud è giunto alla sua conclusione dopo che un field di 329 ha prodotto un solo vincitore del braccialetto WSOP 2022 e un primo premio di $103,292 dal montepremi di $439,215.

Dopo appena cinque ore di gioco, Alex Livingston ha sconfitto gli ultimi sopravvissuti nell’Evento, conquistando il suo primo braccialetto delle World Series of Poker al termine di una performance dominante che lo ha visto condurre tutta la parte finale del torneo con congruo vantaggio in chips.

Un tempo ero principalmente un giocatore di cash game. Dopo il Main Event, i tornei mi hanno dato più ispirazione. Questa vittoria non cambia molto i miei piani per queste WSOP dato che avrei comunque giocato il programma completo“.

WSOP 2022: $50,000 HR NL Hold’em 8-Handed

Con le iscrizioni ancora aperte fino allo start del Day 2, si è conclusa la prima giornata del nuovo High Roller da $50.000 di iscrizione delle WSOP 2022.

Fino a questo punto sono 83 i players iscritti al torneo in attesa della chiusura delle iscrizioni.

Tra gli iscritti i nostri due connazionali più presenti ai tornei High Stakes, Dario Sammartino e Mustapha Kanit.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Dopo un inizio difficile, Dario è salito bene a metà giornata, raddoppiando il proprio stack fino a 660.000 chips, per poi salire leggermente sotto quota un milione.

Il napoletano ha poi preso una brutta sportellata quando ha aperto a 22.000 a T10.000, chiamato da Hunichen e Brewer in posizione e Foxen che ha difeso il BB.

Il flop, 8 6 6 , ha originato la cbet di Sammartino a 28.000, chiamato da tutti i suoi rivali.

Al turn è cascato un 2 , il napoletano ha checkato e Hunichen ha puntato 54.000, chiamato dal solo Sammartino. Al river è sceso un k , che ha prodotto un’ultima puntata di Hunichen a 193.000, con una sola chips da 1.000 dietro.

Dario ha callato per poi mostrare a j che nulla potevano contro il quad di 6 del suo avversario.

Non abbiamo la mano dell’uscita di Mustapha Kanit, persosi nella lista dei busted a tre quarti di giornata.

Sammartino raddoppiava a fine livello, quando chiamava lo shove di Punnat Punsri, che mandava lo stack effettivo di Dario (875.000), sul board k 10 3 6 e, dopo il call del napoletano, si presentava allo showdown con 5 4 , in draw, contro la two pair floppata del suo avversario, che rimaneva buona dopo un pleonastico a sceso sul river.

A fine giornata Sammartino chiude tra i 23 left con il quarto stack, 1.890.000, molto vicino ai rivali di questo inizio WSOP, Dan Smith e David Peters.

Si riparte questa notte con il livello numero 11, 12K/24K

1 Dan Smith 2,035,000
2 Michael Rocco 1,990,000
3 David Peters 1,910,000
4 Dario Sammartino 1,890,000
5 Mikita Badziakouski 1,780,000
6 Chance Kornuth 1,545,000
7 Chris Hunichen 1,400,000
8 Andrew Lichtenberger 1,200,000
9 Erik Seidel 1,200,000
10 Brekstyn Schutten 1,190,000

COMPARAZIONE GIOCHI CASINÓ
"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".