Vai al contenuto

WSOP 2024: che ci fa Hellmuth ancora a zero ITM?

Il sabato notte di Las Vegas ci ha portato diverse notizie, dalle WSOP 2024. Non buone purtroppo per Dario Sammartino, fuori dal PLO Hi/Lo Championship, ma ottime per Andrea Tucci che si qualifica nel Gladiators. Infine, Phil Hellmuth prova a rompere il ghiaccio: stranamente, è ancora a zero ITM.

WSOP 2024: Sammartino out al day 2 del PLO H/L Championship, in 13 al final day

Niente da fare per Dario Sammartino nel PLO Hi/Lo Championship. Il top player napoletano è uscito durante il day 2 dell’event #24, il 10.000$ Pot Limit Omaha Hi/Lo 8 or better Championship, nonostante partisse abbastanza in alto nel chipcount.

Si è trattato di un day 2 lungo, estenuante, in un field di quelli che raramente si vedono per qualità e totale di braccialetti ai tavoli.

La bolla di Benba

Non sorprende dunque che a scoppiare la bolla sia stato un grande specialista delle quattro carte come Ben Lamb. Il popolare “Benba” è uscito contro sua maestà Phil Ivey, in un colpo che era stato aperto da quest’ultimo da bottone a 35.000 e con Lamb che aveva difeso il suo big blinds.

Sul flop a a 8 i due finiscono rapidamente ai resti, visto che Lamb aveva dietro circa 100.000 chips e Ivey lo copriva nettamente. Allo showdown lo scontro è eccitante:

  • Ben Lamb a 7 6 2
  • Phil Ivey a k q 2

I due giocatori hanno ancora concrete possibilità di vittoria o di split, ma turn 10 e river k non portano né full né carte per qualificare un punto low a Lamb, mentre Ivey chiude il suo full nuts eliminando il rivale.

La top 10

A fine giornata è invece l’uscita di Viktor Blom quella della staffa, che lascia 13 giocatori in lizza per il braccialetto. Ecco la top 10:

Scopri tutti i bonus di benvenuto
POSIZIONENOME E COGNOMENAZIONESTACKSTACK IN BB
1Robert TanitaUnited States2,990,000100
2Joao SimaoBrazil1,840,00061
3Tyler BrownUnited States1,705,00057
4Luis VeladorMexico1,700,00057
5Sterling LopezUnited States1,695,00057
6Yuri DzivielevskiBrazil1,275,00043
7Joshua ThibodauxUnited States1,030,00034
8Jonathan CohenCanada855,00029
9Brad RubenUnited States565,00019
10Magnus EdengrenSweden545,00018

3k Limit Hold’em 6-handed: Hellmuth e uno strano digiuno

Quando le WSOP 2024 sono iniziate da una dozzina di giorni e sono stati completati quasi 20 eventi (escludendo quelli online), stona tremendamente uno “ZERO“: quello alla voce “piazzamenti a premio” di Phil Hellmuth, recordman pressoché irraggiungibile di braccialetti ma primo anche per numero di “cash” alle World Series Of Poker: ad oggi sono 176, ma al momento nessuno in questa edizione!

Il campione residente a Palo Alto ci proverà stanotte nel day 2 dell’Event #25, 3.000$ Limit Hold’em 6-handed che ha accolto 248 iscritti. 76 i players left a fine giornata, comandati da Brian Tate a 327.000. In top 10 troviamo nomi importanti come Alex Keating, Dan Idema e Jared Bleznick:

POSIZIONENOME E COGNOMENAZIONESTACKSTACK IN BIG BETS
1Brian TateUnited States327,00041
2Alex KeatingUnited States306,00038
3Florian PesceFrance294,00037
4Jason DalyUnited States265,00033
5Daniel IdemaUnited States230,00029
6Jared BleznickUnited States226,00028
7Xavier KyablueUnited States218,00027
8Jorge UfanoUnited States214,00027
9John ElliotUnited States212,00027
10Al-Karim LalaniCanada206,00026

Fuori dalla top 10 si segnalano David ODB Baker (193k), appunto Phil Hellmuth (168k), Koray Aldemir (154k), Robert Mizrachi (128k), Joe McKeehen (121k), Josh Arieh (67k), Erik Seidel (36k) e John Racener (30k). A premio andranno in 38, ovvero il 50% esatto dei qualificati al day 2. Vedremo se Phil Hellmuth riuscirà a interrompere questo primo e insolito digiuno delle sue WSOP 2024.

WSOP 2024: Andrea Tucci è il nostro “Gladiator”

Nella notte di Las Vegas, si è concluso anche il day 1C dell’event Gladiators NLHE, programmato come Event #20. Il buy-in estremamente ridotto (300€) ha richiamato ovviamente un gran numero di giocatori anche a questo terzo flight, che ha totalizzato 3792 paganti mandandone 203 al day 2. Tra questi c’è l’azzurro Andrea Tucci, ottimo con il suo 1.085.000 in chips che gli vale la quarantaseiesima posizione parziale. Nel chipcount si trovano nomi famosi e anche abbastanza inusuali, per questi livelli di buy-in: Roberto Romanello (2,2M), Barry Greenstein (525k) e Shaun Deeb (365k).

Immagine di copertina: Phil Hellmuth (courtesy Danny Maxwell & PokerNews)

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI