Vai al contenuto

WSOP Main Event 2013: le quote e un sondaggio sugli italiani

Gaelle Baumann: fu decima al WSOP Main Event 2012Si avvicina il momento tradizionalmente più atteso per il poker mondiale: il Main Event delle WSOP! Lo start del day 1A è previsto per le 21 italiane di domani sera, ma già da tempo sono presenti in rete le più svariate quote su cui puntare.

FAVORITI DI ROUTINE – Come accade pressochè tutti gli anni, Daniel Negreanu e Phil Ivey sono i principali favoriti alla vittoria finale: il canadese campione in carica del WSOP APAC Main Event si gioca a 40, mentre l’ex pro di Full Tilt 9 volte braccialettato è quotato a 50 contro 1, la medesima quota a cui è possibile scommettere su un altro Phil che di cognome fa Hellmuth.

Questi tre sono i logici favoriti, in virtù di numero e frequenza di vittorie ottenute in carriera. Dietro ad essi è tutta una pletora di campioni e potenziali tali: a 66 si può giocare un bis del vincitore del 2010 Jonathan Duhamel, ma anche un altro top come Allen Cunningham. A 80 ci sono Erik Seidel e Tom “durrrr” Dwan, notoriamente poco incline ai tornei eppure stranamente più accreditato di un Jason Mercier o di un Michael Mizrachi, entrambi offerti a 100.

Trattandosi di un torneo che attira migliaia di giocatori ogni anno, le quote per il vincente sono dunque intriganti ma non troppo vantaggiose, mentre gli scommettitori si orientano ogni anno su altri tipi di scommesse intorno all’evento principale delle WSOP, come ad esempio sul numero di partecipanti.

QUANTI ISCRITTI? – Lo scorso anno furono 6598, in leggero calo sui 6865 del 2011 e molto indietro al record di 8773 iscritti fatto registrare nel 2006, anno dell’incredibile rush di Jamie Gold. Quest’anno, secondo un operatore internazionale come Ladbrokes, la soglia per l’under/over è 6760,5. Se si crede che i partecipanti saranno 6761 o più, l’over è quotato 1,73, mentre l’under è al momento sfavorito e quotato a 2.

L’ETÀ DEL CAMPIONE – Altro under/over riguarda l’età del vincitore: se credete che il prossimo campione avrà almeno 27 anni compiuti la quota è di 1,80, mentre un vincitore più giovane (da 26 anni e 364 giorni in giù) vale 1,91.

Marco Ruggeri, miglior italiano al Main Event 2012 con un 157° postoFINAL TABLE BIS? – Sempre Ladbrokes paga 7 volte la posta una scommessa particolare, ovvero l’eventualità che un precedente vincitore di Main Event raggiunga il final table in questa edizione.

USA vs ALL – Sarà uno statunitense a salire sul tetto del mondo nel 2013? Per i bookmaker sì, e la nazionalità USA del futuro campione è quotata a 1,57 contro i 2,25 del “resto del mondo”.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

UNA DONNA A NOVEMBRE – La quota forse più interessante di tutte è quella relativa a una donna al final table del WSOP Main Event. Lo scorso anno due giocatrici sfiorarono questo traguardo: Gaelle Baumann (10°) ed Elizabeth Hille (11°). I “bookies” come Ladbrokes non paiono però curarsene molto, visto che una donna fra i November Nine 2013 vale ben 9 volte la posta!

ITALIANI – Come abbiamo scritto altre volte, l’Italia purtroppo pare recitare ancora un ruolo marginale nell’arena pokeristica mondiale. Nessun italiano risulta tra i primi 100 giocatori quotati per la vittoria finale, ma non per questo non si possono fare pronostici.

A tale scopo abbiamo preparato un sondaggio sulla nostra home page, chiedendovi chi sarà l’azzurro capace di arrivare più in fondo a questa edizione 2013 del torneo dei sogni. Abbiamo selezionato 30 nomi, rigorosamente in ordine alfabetico, cercando di includere i più noti tra quelli che sicuramente parteciperanno al Main Event. E’ il momento di dire la vostra cliccando qui!

A partire da sabato sera, il luogo per trovare aggiornamenti costanti sul WSOP Main Event 2013 è questo, grazie alla partnership con TitanBet.it.

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".