Vai al contenuto

WSOPE 2015, Max Pescatori ci riprova: è tra i migliori nell’evento PLO!

Smaltita la delusione per l’ottavo posto nell’event 1, Max Pescatori si rimette subito al lavoro e i risultati si vedono: il pirata si qualifica al day 2 dell’event #3 delle WSOPE 2015 di Berlino, un 3.250€ Pot Limit Omaha 8-handed.

In 161 vi hanno preso parte, in 31 riescono a imbustare chips e Max è tra i migliori in assoluto: con 158.900 chips, il testimonial di Lottomatica è secondo dietro al solo Roberto Romanello, campione italo-gallese letteralmente scatenato e chipleader assoluto a 211mila gettoni.

Il field era ridotto a livello numerico ma estremamente qualificato, e i numerosi “vip” eliminati durante il day 1 lo conferma: Phil Hellmuth, Stephen Chidwick, Shaun Deeb, Theo Jorgensen, Jeff Lisandro, Anthony Zinno, Dylan Lynde, Mike Gorodinsky, George Danzer e il vincitore dell’event 1 Makarios Avramidis. Tutti busted entro i primi 12 livelli, così come Mohsin Charania, la cui presenza ai tavoli è stata quantomeno veloce…

Uscito presto dal day 2 del 550€, “chicagocards1” ha annunciato su twitter l’iscrizione al torneo di Omaha

Entrato a fine secondo livello, Charania non è arrivato neanche a metà del terzo…

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Questa è invece la top ten, un piacere per gli occhi degli italiani:

  1. Roberto Romanello 211,500
  2. Max Pescatori 158,900
  3. Mike Leah 146,400
  4. Jesper Hougaard 125,000
  5. Dermot Blain 114,300
  6. Alfredo Vega 107,400
  7. Benjamin Pollak 96,400
  8. Henrik Eide 95,800
  9. Jonathan Duhamel 94,900
  10. Mario Kazda 90,300

Subito dietro scalpita Barny Boatman (11°), mentre Noah Bronshtein (15°) e Ismael Bojang (22°) sono altri due da prendere con le molle. A premio andranno in 20, con l’interessante cifra di 145mila euro riservati al vincitore di questo terzo braccialetto delle WSOPE 2015.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".