Vai al contenuto

Alec Torelli: “La paura è il prezzo che i player devono pagare”

pokerstars_500_freeroll1143Alec Torelli è un giocatore molto interessato a mantenere un contatto diretto con giocatori di poker e semplici appassionati: recentemente un giocatore gli ha scritto confessandogli alcuni suoi timori, e “traheho” gli ha risposto cercando di mettere sul tavolo la propria esperienza.

La persona in questione è un professionista che si dedica al cash game da circa un anno, dopo aver perso il lavoro: “Adoro lo stile di vita del giocatore, e sento che non vorrei mai tornare indietro – gli scrive – ma al tempo stesso, complice un downswing, comincio a sentire la pressione di dover ottenere dei risultati, e questo mi rende difficile giocare concentrato”.

Come prima cosa, lo statunitense si concentra su un punto per lui fondamentale. Partendo dal presupposto che ogni giocatore professionista è di fatto un imprenditore, sottolinea come quel sentimento di incertezza sia intrinseco in questo tipo di attività: “Nulla si ottiene senza pagare alcun prezzo, e nel caso del giocatore professionista la paura è il prezzo da pagare per essere liberi dall’illusione della stabilità che si ha nel lavorare per qualcun altro”.

L’ignoto che deriva dal non sapere che cosa accadrà è insomma, almeno secondo Alec, non solo qualcosa che va accettato, ma che va sfruttato per trarne un’energia positiva, indispensabile per raggiungere i propri obiettivi: “Adesso non puoi più perdere il lavoro, sei responsabile del tuo successo, e questo può darti delle motivazioni capaci di portarti a grandi risultati”.

alec-torelli-ipt

Detto questo, Torelli si sofferma su altri due punti che ritiene importanti: “Di solito tendiamo a sfuggire dalle nostre paure pensando ad altro, ed invece penso che dovresti fronteggiare questo di pensieri, capire esattamente da cosa nasca questo timore, quale sarebbe il peggior scenario possibile se si concretizzasse, e cosa faresti in quel caso? Se scrivi esattamente quale sarebbe il tuo piano B, sicuramente potresti liberarti di una parte di quella pressione che adesso avverti”.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Infine, Alec suggerisce di definire esattamente quanto tempo e denaro intende dedicare all’attività del professionista, e quanti soldi ad esempio ha invece deciso di accantonare per coprire qualsiasi tipo di imprevisto ed emergenza: “Sii realistico nello stabilire per quanto tempo potresti vivere con quel denaro – sottolinea – e periodicamente torna sui tuoi passi cercando di capire se il tuo piano ha bisogno di alcune correzioni di rotta”.

Naturalmente il tema è così complesso e articolato che poche righe non sono sufficienti ad esaminare ogni sfaccettatura del problema, ma sicuramente nelle parole di Alec Torelli ci sono alcune semplici verità che chi gioca da tempo con successo ha fatto proprie già da tempo.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta