Vai al contenuto
alessandro siena alesiena17 WPT World Championship

Alessandro “alesiena17” Siena: “Il Sunday Million è il secondo shot più grande della mia vita”

Il Sunday Million XV non avrebbe potuto avere una conclusione più emozionante: il vincitore è stato Alessandro Siena, noto regular conosciuto ai tavoli di PokerStars come “alesiena17“, che ha battuto un field di 4.575 giocatori al torneo di poker online più importante d’Italia.

Per i pochi che non lo sanno, il Sunday Million è il re dei tornei di Pokerstars (scommesse), organizzato un paio di volte all’anno, con un buy-in di €250 e un montepremi garantito di un milione di euro.

Alessandro Siena è riuscito a vincere una prima moneta che tra taglie e montepremi supera i €104.000. Noi di Assopoker abbiamo avuto il piacere di intervistarlo per farci raccontare il torneo, farci raccontare le sue emozioni e i suoi progetti per il futuro. Buona lettura!

Alessandro “alesiena17” Siena vince il Sunday Million

Ciao Alessandro, e bentornato su Assopoker! Ci siamo sentiti un paio d’anni fa per una vittoria al Sunday High Roller, dove ci dicevi che avresti voluto fare sempre di più. Sembra che tu ce l’abbia fatta! Raccontaci un po’ questa epica vittoria al Sunday Million allora.

Piccola premessa: ricordo la prima volta che giocai questo torneo: fu nel 2015 quando vinsi un sat del sat con 11 FPP (i vecchi stars-coin). Ovviamente, da amatore il mio unico obiettivo era andare a premio e «poi si vede», quindi puoi immaginare quanto chiuso potevo essere! Alla fine terminai in the money e fu un’emozione incredibile oltre che un bel boost per il mio bankroll.

Per quanto riguarda questo Sunday Million, chiaramente il mio approccio è stato del tutto differente, considerando che sono molto più abituato a giocare tornei di questo tipo.

Le prime fasi e la mano della svolta per Alessandro Siena

Al day 1 ho avuto tavoli abbastanza easy e ho chiuso con circa €600 in taglie e uno stack di 60-70bb, non ricordo con precisione. Al day 2 le cose sono andate abbastanza lisce fino a 40-50 left: quando valuebettavo venivo chiamato e quando bluffavo foldavano sempre.

A 20 left ho trovato una mano che mi ha portato a 50bb [Foto epica in allegato], purtroppo poi ho avuto una bella fase di card dead fino al Final Table dove partivo settimo su nove players

Da short alla vittoria, vincendo tutte le taglie

In una mano riesco a eliminare 2 giocatori (uno in all in automatico con top Bounty fino a quel momento). Da lì in poi piano piano sono risalito fino a 5 left quando sono diventato chipleader e da lì è andato abbastanza in discesa fino alla vittoria!

Alla fine ho eliminato praticamente tutti i giocatori del final table, per questo ho vinto così tanto in Bounty.

Alessandro Siena ha vinto infatti poco meno di 60k per il primo posto, e oltre 44k in taglie!

Questo è il secondo shot più grande della mia vita. Grindo da Malta da 6 anni, e ora mi sto spostando in Messico

Alessandro Siena

Deve essere stata un’emozione pazzesca, ma anche stancante stare davanti al monitor fino alle 7.30 del mattino! Eri full focus solo su quel tavolo?

Stavo giocando la mia solita sessione e avevo 2-3 day 2, ma ho monotablato il million per 5 ore. Alla fine quando hai queste late stage importanti l’adrenalina prevale sul sonno e sulla stanchezza.

Capitolo avversari al final table: non era un tavolo finale difficile, onestamente, ma ovviamente ho avuto molti incroci positivi come è giusto che sia quando si vince un torneo!

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Comunque diciamo che godo il doppio a vincere in questo field di “Sconosciuti”.

Alessandro Siena: “Uno shot importante, ma continuerò a fare il mio”

Correggimi se sbaglio: è lo shot più grande della tua vita, sia live che online! Questa vittoria porterà qualche cambiamento per il futuro?

“A dire il vero, questo è il secondo shot più grande della mia vita (il primo è stato un terzo posto su una piattaforma internazionale per $155.000). Grindo da Malta da 6 anni, e ora mi sto spostando in Messico (per ottimizzare gli orari degli MTT). Ma sul punto-it vincere queste cifre in un singolo torneo è praticamente impossibile, quindi vale tanto!

Comunque non cambierà nulla per il futuro. Continuerò a fare il mio”

Il Sunday Million parla da sé, ma a parte questo come sta andando la tua carriera pokeristica in questi ultimi tempi?

“Diciamo che nell’ultimo anno non ho giocato tantissimo online. Mi piace molto giocare live e giro parecchio tra Europa e America. Per quanto riguarda lo studio mi sono un po’ fermato negli ultimi 2 anni ma mi sto riprendendo piano piano perché per giocare ogni giorno contro un field internazionale bisogna sempre rimanere aggiornati e sul pezzo!”

Si dice che l’online sia la palestra per scendere in campo live. Per te giocare dal vivo è un modo di uscire dalla routine o è utile per raffinare qualche tecnica o adjustment?

“Io gioco spesso live, principalmente a Las Vegas. Le linee da adottare sono differenti in alcuni frangenti perché stai giocando con un tipo diverso di avversari.

C’è sempre da imparare anche dai giocatori live. Spesso adottano linee differenti dallo standard, ma interessanti. Quindi a volte è anche il live che può dare un’esperienza da portare poi nell’online.

Tornando a quest’ultimo periodo nel poker, sono anche tornato a fare coaching a un paio di ragazzi di recente. Ci tenevo a dirlo perché mi piace molto fare lezioni e far crescere chi studia con me, e devo dire che si stanno togliendo tante soddisfazioni e questo è motivo di grande orgoglio per me!”

“Io gioco spesso live, principalmente a Las Vegas. Le linee da adottare sono differenti in alcuni frangenti perché stai giocando con un tipo diverso di avversari.

Alessandro Siena – vincitore Sunday Million
Scrivo di poker da 10 anni, praticamente è l’unica cosa che ho fatto. Ho passato più tempo effettivo in un casinò che a casa e nonostante questo non riesco a battere il NL10. Spero di scrivere meglio di come gioco.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI