Vai al contenuto
Leon Tsoukernik

Cash Game PLO: Leon nel Monster Pot di Rozvadov. Decide la puntata al river!

Leon Tsoukernik tra i protagonisti della mano

Non sono tante le occasioni attraverso le quali vi possiamo proporre una mano di Omaha, soprattutto se si tratta di cash game. 

Abbiamo aspettato di trovarne una che possa soddisfare la vostra curiosità, un po’ sadica, di vedere del sangue virtuale nelle arene di poker più battute d’Europa.

Questa volta ci siamo diretti verso il King’s di Rozvadov, dove nel 2018 si giocò una piuttosto spinta partita di Pot Limit Omaha a limiti €100/€200. 

Alcuni dei protagonisti del tavolo, e della mano, li riconoscerete senz’altro, primi tra tutti Leon Tsoukernik, il proprietario della casa da gioco della Repubblica Ceca e Jan-Peter Yachtman, che allora giocava con la patch di partypoker.

Leon Tsoukernik da Straddle

Il colpo comincia esattamente come tutti gli altri, visto che la partita ha già bello e che abbandonato il suo canovaccio iniziale e i bui sono saliti grazie agli straddle e gli over straddle che sono lievitati nelle ore precedenti.

Ed è così che Yachtman aggiunge 400 per giocarsi il colpo da Cut Off con una mano come q 9 7 6 , chiamano Peter e Marmorstein da Small e Big, ma Leon Tsoukernik non si accontenta e dichiara “POT”, che a quel punto della mano significa una size complessiva pari a €4.800.

Yachtman chiama senza indugiare troppo, originando il call di Peter da Small Blind con una mano tutta a picche ma che strizza l’occhiolino al giro delle scale medie, 6 7 8 9 .

Chiama anche lo svizzero Kaiser da UTG con a q 2 3 e si crea un piatto già piuttosto importante da €20.000.

Sul flop cascano subito un paio di 7, che neutralizzano i due Kappa di Leon e proiettano in testa alla mano Yachtman.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

L’azione è piuttosto interessante anche al Flop, visto che Yachtman onora subito il suo tris con una corposa puntata a €9.000.

Non c’è bisogno di commentare il resto della mano, non vi sveliamo la sua fine.

La mano parte a 03:43:05

COMPARAZIONE GIOCHI
"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".