Vai al contenuto

Tom Dwan contro Phil Ivey, bluff al cardiopalma

Non è un caso se Tom Dwan e Phil Ivey sono considerati due autentici fenomeni, nel mondo del poker: in questa vecchia mano di High Stakes Poker, i due danno un saggio della propria, straordinaria abilità.

L’azione comincia da Phil Laak, che apre il gioco a 3.900 $ con a 9 , Eli Elezra chiama con a 7 e lo stesso fanno Phil Ivey e Daniel Negreanu, rispettivamente con a 6 e j 3 . Ma Tom Dwan non ci sta.

Seduto sul grande buio con 9 8 , squeeza infatti a 28.900 $, venendo chiamato soltanto da Phil Ivey che si trova sul bottone.

Il flop è k q 10, e su un piatto di 70.700 $ “durrrr” punta 45.800 $, con Phil Ivey che lo segue. Il copione si ripete al turn, quando si presenta il 3 : Dwan sbatte 123.200 $ su un piatto di 162.300, ma Ivey non molla la presa.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il river è il 6 , che dà ad Ivey la mano migliore, ma anche su quest’ultima street lo statunitense deve affrontare una bet pesante. Tom infatti non ha intenzione di arrendersi, e su un piatto già enorme visti i suoi 408.700 $ piazza una puntata da 268.200, lasciando Ivey tra mille pensieri.

Phil pare prendere in seria considerazione l’idea di chiamare, nonostante non batta che un bluff, ma alla fine dopo averci pensato per un paio di minuti e con Dwan che non osa guardarlo passa la propria mano, vedendo un piatto da 676.900 $ che lentamente si allontana da lui…

 

COMPARAZIONE GIOCHI