Vai al contenuto

Scommesse: calcolare con un metodo matematico le value bets (quote sbagliate)

Sappiamo cos’è una value bet e come si calcola. Il problema è che il giudizio soggettivo dello scommettitore sia errato e le sue valutazioni sbagliate riguardo un particolare evento sportivo.

Questo è il modo più semplice per perdere soldi: essere convinti di seguire una strategia vincente (senza dubbio la scommessa per valore lo può essere considerando che sfrutta gli errori dei bookmakers) e applicarla male. E’ l’ipotesi peggiore per uno scommettitore. Ricordatevi sempre di giocare in bankroll ed in modo responsabile: puntate solo il denaro che potete permettervi per i vostri hobby. Non ci stancheremo mai di ripeterlo.

Metodi oggettivi per calcolare le value bets

Nel corso del tempo i bettors professionisti hanno inventato diversi metodi oggettivi per calcolare le quote eque (quelle giuste che rispecchiano realmente le probabilità di uscita di un evento) e le bets che hanno un valore intrinseco. In modo da avere dei parametri di riferimento che possono – nel caso – anche servire a confrontarsi con il vostro giudizio soggettivo.

Alcuni metodi molto semplici partono da un presupposto chiaro: i bookmakers difficilmente sbagliano le previsioni e le quote di apertura possono essere un indicatore interessante. Uno dei sistemi a nostro avviso più interessanti è quello che è stato ideato dall’Università di Tokyo.

Pronostici di oggi
Tennis Wimbledon
Bouzkova – Jabeur

Ottimo torneo, sinora, per la ceca numero 66 del ranking. Tuttavia, per lei, è in arrivo lo scoglio più difficile: nel quarto di finale di Wimbledon, il match contro la tunisina Jabeur (numero 2 del tabellone e principale candidata alla vittoria finale dopo l'uscita della Swiatek) assume i connotati dell'impresa impossibile. Pur non essendoci precedenti tra le due, la disparità tecnica sembra evidente, e risulta difficile pensare ad un risultato diverso dallo 0-2 per la Jabeur.

Vincente match ›
0-2 Jabeur
Tennis Wimbledon
Maria-Niemeier

Derbi tedesco tra la 34enne Tatjana Maria e la 22enne Jule Niemeier, che produrrà sicuramente una semifinalista "unseeded". Maria ha avuto un tabellone un po’ più probante, avendo sconfitto una top 5 (Sakkari) e una ex top 5 (Ostapenko). Niemeier ha fatto fuori la numero 3 al mondo Kontaveit, pur se non certo al meglio, e due giocatrici oltre il n.100 (Tsurenko e Watson) ma competitive su erba.

Tutto considerato, giocare Maria vincitrice di almeno un set a 1,57 appare una mossa saggia.

Giocatore vince almeno un set ›
Maria vince almeno un set
Tennis Wimbledon
Djokovic – Sinner

Che personalità, quella mostrata da Sinner contro Alcaraz. Ormai l'altoatesino è nettamente tra i top mondiali della racchetta, ed è forse l'unico che può realmente impensierire Novak Djokovic. L'azzurro, che sta vivendo un periodo memorabile su una superficie che teoricamente non doveva favorirlo, sta mettendo in campo qualità che possono mettere in difficoltà ogni avversario. Pensiamo che almeno un set possa portarlo via al campione serbo; da qui, il passaggio a scegliere un bell'over 34.5 giochi pagato quasi alla pari è pressoché obbligato.

U/O giochi nel match ›
Over 34,5
Scopri tutti i pronostici

Il Metodo Kaunitz

Un gruppo di ricercatori universitari, guidati da Lisandro Kaunitz, ha analizzato un campione di 479.440 partite di football: 10 anni di calcio. Ha fatto delle simulazioni e il loro metodo ha garantito un ROI dell’8,6%. Poi il gruppo ha provato a scommettere ed i bookmakers, visti i risultati positivi, li hanno bannati, spaventati da un sistema scientifico che si stava rivelando molto efficace.

La novità è che Lisandro Kaunitz ha aperto un blog e spiegato nei dettagli il metodo: “Beat the bookies: Strategy Explained”.

Spiega quando ci sono i presupposti per un buon affare nel betting per gli scommetitori e c’è anche il link al tool da lui sviluppato che segnala le quote sbagliate dai bookmakers. Ad esempio, sulla partita di ieri di Europa League dell‘Atalanta, segnalava la quota di un bookmaker austriaco a 1.25 quando la media era 1.17.

Per comprendere il metodo ideato a Tokyo bisogna però tenere a mente tre premesse a nostro avviso:

  • Prima premessa: i bookmakers fanno previsioni aderenti alla realtà sempre più precise, quindi queste informazioni vanno sfruttate.
  • Seconda premessa: Ci sono però dei bookies che non sono così bravi, sono delle eccezioni, e questi allibratori guadagnano solo con la commissione di allibramento.
  • Terza premessa:  Spesso le quote si spostano a seconda dei volumi di gioco raccolti (e questa è un’occasione per riuscire ad individuare valore).

I passaggi chiave del sistema di Kaunitz

  1. Selezionare paniere di bookmakers
  2. Calcolare quota media dei bookmakers
  3. Se c’è una quota anomala molto superiore alla quota media, quella è una quota sbagliata e va scommessa con tempismo prima che cambi

I problemi

Il metodo quindi è molto semplice, i problemi principali sono due:

  • prima di tutto bisogna accorgersene con tempismo dell’errore e su questo punto i ricercatori dell’università di Tokyo hanno sviluppato un tool che segnalava in real time le quote anomale.
  • Il secondo è il ban dei bookies: nella maggior parte dei casi, questi metodi scientifici sono mal digeriti dal mercato.

Segui il nostro Bar Sport

Per rimanere aggiornato su eventi, quote e pronostici, segui il nostro canale Bar Sport su Telegram.

SEGUICI

(è gratis!)

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.