Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Cash Game · Strategie di Poker

Jonathan Little analizza una mano cash: “Non commettete questo grave errore!”

Jonathan Little spiega nel dettaglio gli errori commessi da uno dei suoi studenti durante una mano di poker cash game small stakes.

Scritto da
07/06/2021 17:15

903


Torniamo a parlare di strategia di poker, grazie all’aiuto di Jonathan Little, sempre prezioso nell’analizzare mani realmente successe. Stavolta tocca ad uno dei suoi studenti, un giocatore di cash game ancora alle prime armi.

La mano

Siamo ad un tavolo cash da $1/$3, tutti foldano fino ad hijack, un buon giocatore loose aggressive che rilancia a $18 con uno stack di partenza da $215. Il bottone folda e lo studente di Jonathan Little chiama da small blind con A 8 .

Il flop è A K J . Lo studente fa check con top pair e kicker debole, ma il suo avversario esce con una puntata da $30 su piatto di $39. Call.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il turn è un 7 e di nuovo c’è il check dell’allievo di Jonathan Little. L’avversario stavolta abbassa la size, puntando $40 su pot di $99 e nuovamente viene chiamato.

Sul river, un 5 , terzo check dello studente e bet altrui da $50 su pot da $179. Call, ma vince oppo con A-Q.

La spiegazione di Jonathan Little, strada per strada

Dopo aver seguito l’action dall’inizio alla fine, vediamo quali sono i commenti di Jonathan Little per cercare di capire se e dove il suo studente può aver sbagliato.

Pre-flop

Secondo Little, il call pre-flop del suo studente può sembrare standard, ma è un errore sostanziale. Specialmente da fuori posizione, bisogna stare attenti a chiamare grossi raise con una mano tutt’altro che forte.

Quando floppiamo una mano premium, spiega l’autore, abbiamo difficoltà ad estrarre valore, mentre quando floppiamo una mano marginale sarà l’avversario a decidere quanto denaro finirà nel piatto.

Soluzione: fold pre-flop o three-bet per prendere il controllo del piatto.

 

Jonathan Little

Jonathan Little

 

Flop

Il flop, spiega Jonathan Little, è esattamente quel tipo di board che il suo studente non avrebbe voluto vedere. Spesso avrà la mano migliore, ma se la dimensione del piatto cresce, significa che quasi sempre perderà.

Giusto fare check-call, ma Little sa che questa situazione spesso diventerà molto complessa al river.

Turn

A questo punto, fare un fold prudente è la giocata corretta, dice Little. Poche sono le mani di valore che il suo studente batterebbe e con cui un buon giocatore punterebbe se fosse nei panni dell’hijack.

“Invece di concentrarvi solo sulle mani che battete, dovreste anche valutare le mani che punterebbero come ha fatto oppo e contro cui perdereste. Qui, A-8 perde contro tante mani”.

River

Nonostante le pot odds eccellenti, afferma il poker coach, lui non chiamerebbe. Nella maggior parte delle partite small e medium stake, quando qualcuno punta flop, turn e river dobbiamo presupporre che abbia una mano di valore ragionevole.