Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Strategie di Poker

PokerStars VR: come riconoscere i tell sia online sia live

Data la sua natura particolare, esistono due tipi di tell che si possono utilizzare in PokerStars VR: i tell online e i tell live.

Scritto da
14/11/2018 11:30

1.578


PokerStars VR, il poker in realtà virtuale, è scaricabile e giocabile in tutti i mercati globali di PokerStars dallo scorso 8 novembre. In pochi giorni, il gioco ha già ottenuto ottime recensioni da tutti gli appassionati di poker for fun.

Il tuffo nella realtà virtuale permette di esplorare concetti strategici, data la commistione tra l’ambiente online e live. Proprio per questo, per la prima volta, possiamo trovare negli avversari sia tell tipici del gioco online, sia del gioco live.

 

PokerStars VR

PokerStars VR

 

Tell online

Il check veloce

 Uno dei tell più discussi e uniformemente accettati come veri, il check veloce è da sempre segnale di debolezza. Anche in PokerStars VR, chi fa check senza pensarci troppo a volte lo fa semplicemente per prassi, come quando si gioca da fuori posizione senza iniziativa, ma in altri spot indica semplicemente una mancanza di decisioni difficili da prendere.

In altre parole, se non c’è niente da decidere, nessuna equità da proteggere o value da ottenere, né interesse nel piatto, il check per molti giocatori è automatico. Attenzione però, perché un gioco come PokerStars VR può creare dinamiche differenti.

Dato che i giocatori hanno gli occhi degli altri player davvero addosso, potrebbero rallentare le proprie azioni proprio per paura di dare troppi tell. Attenzione quindi, perché PokerStars VR potrebbe anche rendere meno affidabile questo tell.

Betting pattern

La base su cui si poggiano le lettura nel poker online. Un esempio tipico? Il giocatore che punta poco quando ha il nuts e punta forte quando sta bluffando. Un tell che non dovrebbe subire troppo la novità di PokerStars VR.

Tell live

I movimenti delle mani

In PokerStars VR, come abbiamo già visto nel nostro articolo di presentazione, i giocatori muovono davvero le proprie mani per selezionare le chip e posizionarle nel piatto. Dato che il movimento delle mani è spesso istintivo, i giocatori tipicamente online non abituati a prendere fisicamente i gettoni, potrebbero dare qualche tell significativo sulla forza del proprio punto.

Attenzione dunque, per esempio, a quell’improvviso allungarsi delle mani sul proprio stack, un segnale che tutti i libri sui tell indicano di estrema forza.

Controllare le carte

Per controllare le proprie carte in PokerStars VR occorre toccarle fisicamente. Questo è un altro tipo di tell a cui i giocatori online non sono abituati, visto che di solito hanno le proprie hole card a disposizione in ogni istante.

L’esempio tipico è quando il flop è composto da carte dello stesso seme: di solito il giocatore che ha un colore ricorda immediatamente di possedere le hole card del medesimo seme, mentre chi ha carte offsuited a volte non è sicuro se quel picche sia proprio un picche e non un fiori, ed è portato dunque a dare una seconda occhiata alla mano.

Un giocatore che invece guarda rapidamente le proprie carte appena scende il flop, o gli dà una seconda occhiata prima del flop, probabilmente ha in mano qualcosa di molto forte: l’impulso qui è di verificare la forza della propria mano prima di fare un investimento nel piatto.

Livello di attenzione

Un altro tratto interessante di PokerStars VR è la possibilità di accertarsi del livello di attenzione del nostro avversario: sta guardando noi oppure il piatto? O magari il suo stack? Testa e mani sono in posizione rilassata o concentrata?

Dato che PokerStars VR è comunque un gioco da computer, i nostri avversari potrebbero farsi in qualche modo ‘risucchiare’ dall’ambiente online, quasi dimenticandosi del proprio linguaggio del corpo, e dando dunque tell interessanti e affidabili.

 

Registrati su PokerStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito!

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento