Gioco legale e responsabile

casino

Casinò di Campione: arriva il commissario, apertura in primavera? A processo i 3 autori della rapina da 750k

Casinò di Campione tra passato e futuro. A processo i 3 autori della rapina del 28 marzo mentre l'arrivo del commissario induce ad un moderato ottimismo sulla riapertura entro il 2019.

Scritto da
23/11/2018 12:03

3.317


Una buona notizia arrivano da oltre confine: secondo un lancio dell’agenzia ANSA di poche ore fa “verrà proposto un commissario straordinario per il casinò di Campione d’Italia. La novità è contenuta nell’emendamento “omnibus” del decreto fiscale depositato in commissione finanze del Senato, che sarà votato lunedì.

La nomina dovrà arrivare entro un mese e nei successivi 45 giorni il commissario dovrà mettere a punto un piano di interventi, lavorando in raccordo con la Regione Lombardia “al fine di superare la crisi socio-occupazionale del territorio”. Sono anche previsti sconti fiscali per i guadagni in franchi svizzeri degli iscritti nei registri anagrafici di Campione, e per gli autonomi e i professionisti con studi nel comune”.

Negli ultimi giorni si erano susseguiti diversi rumors che andavano nelle direzioni opposte: commissario si, commissario no, alla fine è prevalsa la linea voluta dalla Lega Nord per un rilancio della casa da gioco, sotto la regia della Regione Lombardia.

A seguito del fallimento (la cui udienza è programmata per i primi giorni di dicembre) della società di gestione del casinò, sul Lago si vive nell’incertezza da mesi. Ma nelle ultime settimane abbiamo raccolto indiscrezioni autorevoli che inducono ad un moderato ottimismo: con ogni probabilità si proverà a riaprire parzialmente la struttura del casinò nel 2019. C’è chi è convinto addirittura in primavera. Ennesimo bluff o c’è qualcosa di tangibile? Le fonti sono autorevoli ed inoltre la notizia del commissario sembra andare in questa direzione.

Ci vorrà però una bella iniezione di liquidità (almeno 15 milioni di euro da versare nelle casse del casinò solo per ripartire). La domanda lecita è: chi ricapitalizzerà la sala da gioco? I creditori saranno d’accordo?

E’ vero che l’unica speranza proprio per i creditori è che il casinò riapra, in modo tale che siano onorati i debiti. Rimangono tante incognite e spetterà al commissario fare le scelte giuste (ingresso di un privato per ricapitalizzare?).

20€ FREE CON DEPOSITO DI SOLI 5€ su NewGioco, per giocare a Poker, Scommesse o Casinò. Registrati ora da questo link!
È un’esclusiva Assopoker!

Nel frattempo il quotidiano online ticinese La Regione ha svelato che andranno a processo nei prossimi giorni 3 dei 4 responsabili della rapina del 28 marzo effettuata ai danni del Casinò di Campione.

Manca all’appello ancora il misterioso esecutore materiale della rapina e soprattutto il bottino da 750mila franchi svizzeri.

La talpa del colpo ha confessato: si tratta di un 53enne comasco responsabile dell’area slot della sala. Era stato lui ad aprire le porte all’autore della rapina.

Alla sbarra (sono in carcere da luglio) anche gli ideatori del colpo: il primo è un amico dell’ex dipendente del casinò. Secondo la Procura, entrambi conoscono l’identità del rapinatore.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento