Gioco legale e responsabile

Curiosità

10 citazioni di poker che sono meglio di una lezione di strategia

Quando parla un campione di poker, c’è sempre qualcosa da imparare. E allora diamo un’occhiata alle 10 migliori citazioni nella storia delle carte!

Scritto da
27/08/2020 12:00

6.049


“Fidati di tutti, ma taglia sempre il mazzo” – Benny Binion

Il poker è nato nel Vecchio West, dove chiunque cercava di prendersi qualsiasi tipo di vantaggio possibile, spesso barando. E Benny Binion quel mondo un po’ oscuro lo conosceva piuttosto bene.

Mazzi truccati, carte segnate, la capacità di distribuire le carte da sotto e non da sopra senza farsi beccare (dopo aver sistemato il mazzo a proprio piacimento). Oggi è molto difficile, per non dire impossibile, barare in questo modo.

Ma un altro detto dice: “Prevenire è meglio che curare”.

“Mostrami un buon perdente, e ti mostrerò un perdente” – Stu Ungar

Stu Ungar è stato uno dei migliori giocatori di poker di sempre e chissà che cosa avrebbe potuto combinare, se i suoi demoni non lo avessero divorato dall’interno.

Con questa frase, Ungar riassumeva perfettamente un concetto fondamentale nel poker: tutti perdono, anche i campioni, perciò il punto cruciale non è se perderete, ma come reagirete in tali situazioni.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il buon perdente, per Stu, era probabilmente quel giocatore che non ha ambizione di migliorare e  cui perdere dopo tutto non importa molto.

“Il poker è una guerra. La gente fa finta che sia un gioco” – Doyle Brunson

Il decano del poker ne ha vista di acqua passare sotto ai ponti e ha imparato che il poker è sì un’occasione per socializzare, e per scambiare quattro chiacchiere con gli avversari, ma alla fine lo scopo è quello di battere chiunque ci si trovi davanti. Nessuno escluso.

Il paragone con la guerra, ovviamente estremizzato, ci restituisce la chiara visione di come Doyle Brunson interpreti il gioco e di come sia pronto a dare battaglia, senza esclusione di colpi.

“La tua grandezza nel poker sta nelle mani che foldi, non in quelle che giochi” – Dan Reed

Molti giocatori si entusiasmano quando provano giocate fantasiose o hero call con asso-carta alta, ma non è questo che distingue i giocatori vincenti da tutti gli altri. Questo genere di giocate, infatti, nel lungo periodo sono più costose che remunerative.

Il poker non è fatto di colpi clamorosi, ma di disciplina e pazienza nell’attendere gli spot più favorevoli. Ed è questo ciò che conta di più.

“Per poter vivere, devi essere disposto a morire” – Amir Vahedi

Amir Vahedi, scomparso nel 2010, spiegava con grande efficacia come la paura sia il vostro nemico al tavolo: se non siete disposti a correre i rischi necessari, difficilmente troverete la via del successo.

Se avete paura a perdere qualche chip, non riuscirete mai a identificare gli spot in cui un bluff può essere profittevole e lascerete un bel po’ di denaro sul tavolo. Il poker non è evitare ogni rischio: è prendere rischi calcolati a fronte di potenziali ricompense eccezionali.

“Chiunque è fortunato di tanto in tanto, ma nessuno lo è sempre” – Doyle Brunson

Texas Dolly entra due volte nelle migliori 10 citazioni di poker parlando terra terra del concetto di varianza. La varianza, lo abbiamo imparato ormai, è una parte essenziale del poker. Ma anche i più lunghi periodi di bad run o di good run prima o poi finiscono, ed è lì che si vede la skil.

Questa citazione di Brunson sottolinea l’importanza della skill nel poker e di come sia sempre giusto cercare di migliorarsi, per ottenere i risultati. Affidarsi alla sola fortuna è la via più breve verso il disastro.

“Andare in tilt non significa variare il gioco” – Steve Badger

Molti giocatori giustificano giocate non proprio impeccabili trovando scuse come la ricerca di un “gioco bilanciato”. Ma questo non è un motivo valido che dovrebbe stare alla base di una scelta: nel poker bisogna fare ciò che è più profittevole in ogni situazione.

Specialmente quando siete in tilt e cercate di “punire” qualcuno, probabilmente finirete soltanto per sperperare le vostre chip.

 

Paul Newman citazioni poker

A Paul Newman si deve una delle citazioni più celebri del poker

 

“Se stai giocando a poker, ti guardi in giro e non capisci chi è lo scarso, sei tu” – Paul Newman

Ok, la versione ormai più famosa è “se non individui il pollo entro la prima mezz’ora, allora il pollo sei tu”. Ma secondo molti, l’originale sarebbe addirittura dell’attore Paul Newman.

Il poker è un gioco in cui occorre osservare gli avversari, adattarsi alle loro tendenze e capire cosa sta succedendo al tavolo. Basarsi solo sulle proprie carte significa non diventare mai un giocatore migliore.

“La vita non ti dà sempre buone carte, a volte devi giocare bene una brutta mano” – Jack London

Lo scrittore Jack London parla di una grande verità pokeristica: se pensate di vincere un torneo di poker o una sessione cash aspettando soltanto mani di qualità, non andrete da nessuna parte.

Si possono trovare ottime mosse anche in situazioni di partenza non così eccezionali. Tutto sta nell’identificare gli spot giusti.

“Il poker è un modo difficile per guadagnarsi da vivere facilmente” – Doyle Brunson

Chiudiamo con la terza citazione di Doyle Brunson, che in poker parole riassume una falsa credenza e la fa a pezzi. Molti pensano che la vita del giocatore di poker sia tutta lustrini e paillettes, ma non è affatto così.

Come qualsiasi altra cosa nella vita, il poker richiede molta disciplina, passione e duro lavoro per raggiungere i risultati.

Tag:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento