Gioco legale e responsabile

Curiosità

Doyle Brunson sorprende tutti: ecco chi è per lui il giocatore più talentuoso della storia

Doyle Brunson ha visto giocare in prima persona tutti i più grandi di sempre, ma se deve indicare il più talentuoso fa un nome a sorpresa. Niente Phil Ivey, nessun Daniel Negreanu, neppure Stu Ungar: il giocatore di maggior talento, per Texas Dolly, è…

Scritto da
12/04/2021 12:00

1.413


Il talento non è come una distanza o un peso: misurarlo in maniera oggettiva è praticamente impossibile. Quando però ti chiami Doyle Brunson, e sei praticamente il padre fondatore del Texas Hold’em, è chiaro che il tuo parere conta parecchio, quando si tratta di stabilire il giocatore più talentuoso della storia.

Evidentemente annoiato, qualche settimana fa il decano del poker ha ripreso un tweet di Remko Rinkema, datato maggio 2020, in cui il giornalista di PokerNews faceva una top 10 dei giocatori di maggior talento. Una classifica ovviamente personale, sulla quale però Doyle Brunson ha avuto parecchio da ridire.

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.
Doyle Brunson

Doyle Brunson

 

I migliori secondo Remko Rinkema

“La mia top 10, altamente scientifica, dei giocatori di poker di maggior talento di sempre. Discutetene!

  1. Phil Ivey
  2. Stu Ungar
  3. Viktor Blom
  4. Dan Cates
  5. Phil Galfond
  6. Ben Sulsky
  7. Chip Reese
  8. Daniel Negreanu
  9. Fedor Holz
  10. Doyle Brunson”

Rinkema ha messo al primo posto Phil Ivey, seguito da Stu Ungar. Un uno-due sul quale è difficile da obiettare: Ivey negli ultimi 20 anni si è guadagnato la stima e il rispetto praticamente di tutti, mentre Ungar è la classica icona del giocatore talentuoso ma tormentato.

Doyle Brunson non è d’accordo

Lungi da noi criticare o commentare la top 10 di Rinkema, anche perché ci ha pensato Doyle Brunson a cassarla con una certa perentorietà. Ecco il tweet di risposta del Texas Dolly:

“Porta questi giocatori nella Bobby’s Room”, attacca il texano. “Vediamo come si comportano con giocatori privi di talento come Rast, Siever, Angry, Johnny World, Ray D, Oppie e qualsiasi altro regular. E il numero 7 dovrebbe essere al numero 1”.

Dunque secondo Doyle Brunson il giocatore più talentuoso di sempre è Chip Reese, professional poker player scomparso nel 2008 di cui si diceva avesse accumulato vincite per oltre 100 milioni di dollari.

Un’opinione peraltro condivisa da un altro fenomeno contemporaneo, lo stesso Daniel Negreanu, che in occasione del 10° anniversario della morte di Reese parlava così:

10 anni senza Chip Reese, il più forte di tutti i tempi. Negreanu: “Vinceva sempre, era il migliore”

E voi che ne pensate? Siete d’accordo con Brunson e Negreanu?