Gioco legale e responsabile

Curiosità · Live

Farah Galfond: la moglie di Phil partecipa agli HS all’Ivey’s Room e perde pot da $360.000 contro Bellande

La storia di Farah Galfond, la moglie di Phil, che da regular della partita 2/5 all'Aria si è trovata al centro dell'action negli high stakes a Las Vegas.

Scritto da
11/07/2017 18:45

6.255


Farah Galfond, ex attrice di soap opera, dieci anni fa ha iniziato a giocare a poker e questa passione per il gioco, molto probabilmente, gli ha permesso di incontrare una mente brillante e un buon maestro come Phil Galfond diventato suo marito. “Lo conoscevo prima di incontrarlo. L’avevo visto in action durante la trasmissione High Stakes Poker e mi piaceva molto la sua personalità”.

Farah Galfond

L’ex attrice di soap

Eppure, già diversi anni prima del matrimonio, a Las Vegas, giurano che la bella interprete di Days of Our Lives e One Life to Live giocava per vivere e mantenersi in maniera autonoma, dopo aver accantonato la carriera ad Hollywood.

A 15 anni era sbarcata a Los Angeles con una valigia piena di speranze e sogni, ma compiuti i 21 anni, Farah poi ha iniziato a giocare nei week end live ad Atlantici City.

Regular all’Aria

“Lei impara – ammette Phil – di più giocando, è molto brava a leggere le persone ai tavoli ed ha una memoria molto buona. Il poker è stato per lei un hobby per diversi anni e penso che trascorrere del tempo con me ed altri giocatori, abbia acceso in lei un interruttore: ha capito dche poteva giocare non solo per divertimento”.

Al momento è una regular dei giochi $5/$10 dell’Aria ma ha fatto uno strappo alla regola e, stakata dal marito, si è presentata in una partita da panico: $300/$600. Per Galfond si tratta di un momentaccio: ha ammesso di aver perso quest’estate circa 800.000 dollari, magari la moglie – in questo momento – è più fortunata.

 

Stanco di perdere? Entra nel Team di Pokermagia! Staking e Coaching gratuito per te. Fail il test ora!

 

Certo avere alle spalle un buon coach come il marito (che dispone anche di un bankroll di tutto rispetto) è senza dubbio un vantaggio, ma arrivare a giocare gli high stakes live sulla Strip può essere un azzardo che può costare molto. Una mossa ponderata da Galfond.

Il cooler postato su Twitter che le è costato un pot da $360.000

Partita esclusiva

Farah ha la possibilità di giocare una partita esclusiva solo ad inviti, un privilegio che non è concesso al marito. Phil ha ammesso: “è un gioco esclusivo, in cui è difficilissimo entrare. Io sono amici di alcuni che stanno prendendo parte a quel match. Alcuni mesi fa ero deluso perché non mi era permesso di prendere parte all’action e uno di questi miei amici, per scherzo, mi ha detto che Farah poteva farcela se voleva. Due settimane fa sono entrato nella Ivey’s Room ed ho realizzato che mia moglie poteva giocare: lei è una regular ai tavoli $5/$10 dell’Aria e sta giocando molto più di me in questo periodo”. Con ogni probabilità Phil ha visto i potenziali avversari seduti ed ha realizzato che non era poi un azzardo provarci.

Si tratta di una partita chiusa ma tecnicamente non così impossibile, è più che altro una questione di bankroll, ma in casa Galfond questo non è un problema. Ha ammesso di essere stakata da Phil in una intervista con Pokerlistings.

Bellande le sfila un pot da 360.000 dollari: full house contro poker

Così Farah (che ha giocato per il secondo anno il Main Event delle WSOP) si è seduta all’Ivey’Room dell’Aria, in un $300/$600. Le cose non sono andate sempre bene e l’ex attrice ha twittato di aver perso contro Jean Robert Bellande, un pot da $360.000, (vittima di un cooler, full house contro poker.

“Gioco – rivela – contro i giocatori low-midium stack più forti del mondo. I regs in quella partita all’Aria non sono uno scherzo. Ho fatto level up un anno fa e credo che Phil abbia pensato che fossi pronta ad affrontare gli high stakes. Due settimane fa stavo giocando all’Aria e Phil era nell’Ivey’s Room che giocava Big Bet Mix. Mi ha chiamata e detto che secondo lui era il momento per sedermi a quel tavolo”.

Alla partita, oltre a facoltose balene che girano di continuo per l’Ivey’s Room, partecipano Andrew Robl, Bobby Baldwin e Jean-Robert Bellande, colui che è riuscito, l’1 luglio, a strapparle il super pot. Dicono che sia in attivo nonostante quel mega piatto perso: “purtroppo ho dovuto chiamare contro JRB”.

“Phil – ammette lei – quest’estate sta vivendo un grosso downswing, per me le cose invece vanno bene e mi sto divertendo molto”. Su JRB rivela: “in modo in cui gioca è abbastanza pazzo”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento