Gioco legale e responsabile

Curiosità

Gus Hansen, hero call costosissimo alla Bobby’s Room: “Mi serve una pausa”

Un singolo hero call costato 63mila dollari è la fotografia del momento di Gus Hansen, alle altissime partite della Bobby's Room del Bellagio. Lui condivide sempre tutto su Instagram con grande autoironia, ma il momento è pokeristicamente pessimo...

Scritto da
26/12/2018 19:53

2.354


Che l’anno di Gus Hansen sia stato quantomeno altalenante lo sanno tutti i suoi follower di Instagram. Il 2018 del campione danese sembra però volgere al peggio, infatti è lo stesso Gus ad annunciare che forse si prenderà una pausa…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Soul-read or …?

Un post condiviso da Gus Hansen (@therealgushansen) in data:

Un hero call al river da 63mila dollari, dovuto a una non meglio precisata “Soul read” che si è poi rivelata errata. Certo gli avversari al tavolo non sono di quelli proprio morbidi, visto che tra Dan Cates, Phil Ivey e David Oppenheim (che si intravede a destra in questo altro video) è difficile pensare che Gus Hansen abbia tutte queste occasioni per risalire la china.

Nella Bobby’s Room si giocano infatti i Mixed Games, discipline in cui Gus trova grossi stimoli ma poco edge al tavolo, contro questo tipo di avversari perlomeno…

Dan Cates, Phil Ivey e David Oppenheim (si intravede sulla destra) al tavolo con Gus Hansen nella Bobby’s Room

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Gus Hansen: “Sarà un lungo inverno”

“Abbiamo un lungo inverno davanti, ma si spera che il sole tornerà a sorgere”, diceva Gus durante quest’ultimo video. Purtroppo per lui, nei 4 giorni trascorsi dentro all’esclusiva room del Bellagio le cose non sono andate migliorando, anzi l’ammissione “forse ho bisogno di una pausa” è in questo senso piuttosto eloquente. Riuscirà il nostro eroe a prendersi davvero un break da qui a fine anno?

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento