Gioco legale e responsabile

Live

EPT Praga: Patrik Antonius scatenato nel main event, Bonavena ci riprova 10 anni dopo

E' iniziato il main event all'EPT Praga 2018. Il torneo più atteso ha visto 371 ingressi nel corso del day 1A e molti volti noti concludere nelle zone alte del count. Patrik Antonius e Niall Farrell sono partiti a razzo nel primo flight di qualificazione e chiudono in top ten. Tre gli azzurri che completano il giro di boa: Andrea Ricci, Giuliano Bendinelli e soprattutto Salvatore Bonavena. Il player calabrese vinse il main a Praga esattamente 10 anni fa. 

Scritto da
13/12/2018 09:01

1.116


Il ruggito di Antonius

All’EPT Praga, il “€5.300 main event“, infiamma l’azione. Ben 331 players si sono gettati nella mischia del day 1A e altri 40 hanno sfruttato il secondo proiettile a disposizione. Fra ingressi singoli e re-entry quindi, sono stati 371 i giocatori che hanno preso posto ai tavoli. Dopo 8 livelli da 60 minuti l’uno, in 127 staccano il pass per il day 2 di domani. E nella zona alta del count svettano i nomi di due campioni EPT. Si tratta di Patrik Antonius e Niall Farrell. Lo scandinavo macina chips e rivali, imbustando 209.600 gettoni. Grazie a questa performance lo troviamo al quarto posto generale nel count, pronto a sferrare l’attacco decisivo.

Patrik Antonius

Farrell tallona Antonius e con 200.300 unità, occupa la quinta piazza. Insomma due grandi firme che si mettono subito in evidenza nel main event dell’EPT Praga. La vetta del day 1A è invece nelle mani di John Sarailis. Il player greco ha ottenuto la qualificazione online investendo pochi dollari e ora guarda tutti dall’alto in basso con 297.400 pezzi dentro la propria busta. In seconda piazza troviamo Xixiang Luo: il cinese è in scia al leader con 241.900 fiches. Infine sul gradino più basso del podio virtuale troviamo Joris Ruijs. L’olandese, protagonista pochi giorni fa al MCOP 2018, è a sua volta un qualificato online. Riparte da quota 236.800.

Dolci ricordi per Salvatore Bonavena

L’EPT Praga 2018 vede tre italiani avanzare dal day 1A. Per il momento non ci sono stack molto grandi per i nostri giocatori, ma la strada è assai lunga verso la discesa al titolo. Lo sa bene Salvatore Bonavena, che proprio in questa tappa nel 2008 fu a lungo short, prima di conquistare il primo alloro azzurro nel circuito. Il calabrese a distanza di 10 anni ci riprova e nel day 2 è chiamato a cambiare ritmo con 59.500 chips. Meglio di lui fa il solito Andrea Ricci: completa il taglio del nastro con 67.800 pezzi. Primo flight non proprio facile per Giuliano Bendinelli. Il ligure accumula 21.000 unità e a sua volta nella seconda giornata dovrà cercare il double up.

Salvatore Bonavena esulta in una giornata indimenticabile

Scorrendo il count del day 1A, sono tanti i volti noti che rivedremo all’opera. Parker Talbot ad esempio chiude nella top ten con 191.900, mentre subito fuori dai migliori 10 spunta la sagoma di Andras Nemeth (165.200). Staccano il pass per il day 2, anche i vari Steven Van Zadelhoff (100.000), Juha Helppi (94.900), Joao Vieira (92.600), Sam Greenwood (69.300), il November Nine 2016 Kenny Hallaert (44.500), il campione del mondo 2013 Ryan Riess (42.300) e Michael Addamo (25.200). Dalle ore 12.00, carte in aria con il day 1B, mentre la late registration chiuderà allo start della seconda giornata.

La top 10 del day 1A

  1. John Sarailis Greece PokerStars qualifier 297400
  2. Xixiang Luo China 241900
  3. Joris Ruijs Netherlands PokerStars qualifier 236800
  4. Patrik Antonius Finland 209600
  5. Niall Farrell UK 200300
  6. Bruno Volkmann Brazil PokerStars player 197900
  7. Wael Sarkis Lebanon 197100
  8. Parker Talbot Canada PokerStars qualifier 191900
  9. Petr Glasko Russia 177600
  10. Gary Hasson Belgium 171000

Matthias Eibinger trionfa nel SHR

Era nell’aria e si è materializzato. Matthias Eibinger fa suo il “€50.000 Super High Roller“, all‘EPT Praga 2018, sbaragliando la concorrenza anche nel final day. In quattro sono tornati per la volata al titolo, con il tedesco in fuga e gli altri ad inseguire. Un inseguimento che non darà i frutti sperati. Pronti via e fuori dal podio ci resta Pavel Plesuv . Muove allin con A-K e dall’altra parte c’è il call di Andras Nemeth con A-10. Un 10 al flop ribalta tutto e il moldavo è out. Terza piazza per Liang Xu, il quale paga a sua volta la dura legge di Nemeth: Q-8 sembra dominare 9-8, ma un 9 sul board apre le porte del duello finale all’ungherese.

In heads up quindi si rinnova la sfida fra Andras e Matthias Eibinger. Quest’ultimo parte male e il suo rivale ribalta la situazione nel count allungando fino ad un vantaggio di 6:1 in termini di chips. Poi però il tedesco, di passaporto austriaco, si sveglia di colpo e parte la rimonta. Trova tre raddoppi di fila con K-Q vs 10-9, con A-2 vs 8-8 e infine competa il sorpasso con Q-7 vs J-7 sul board 6-2-7-Q-5. E’ la svolta che poco dopo si tramuta in vittoria. Eibinger con A-9 chiama l’allin di Andras che parte avanti con A-10. Un clamoroso 9 al river consegna la picca e l’assegno da 653.000 euro a Matthias Eibinger.

Il payout

  1. Matthias Eibinger Austria € 653.000
  2. Andras Nemeth Ungheria € 451.350
  3. Liang Xu China € 288.090
  4. Pavel Plesuv moldova € 220.870
  5. Luc Greenwood Canada € 172.850
  6. Charlie Carrel Regno Unito € 134.440

 

Registrati su PokerStars.it  e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento