Gioco legale e responsabile

WSOP 2019

Che duro, “The Grinder”: Michael Mizrachi vince il 5° braccialetto WSOP. E ora caccia al quarto “50k”!

Con il successo nell'event #27, disputato in una variante molto tecnica come lo Stud Hi/Lo, Michael Mizrachi vince il suo 5° Braccialetto WSOP. Solo 15 persone hanno fatto meglio di lui, ma "The Grinder" ha qualcosa che gli altri non hanno...

Scritto da
14/06/2019 09:26

1.908


Nella notte in cui i Gasol diventano la prima coppia di fratelli a vincere un titolo NBA, Michael Mizrachi decide di entrare ancora una volta nella storia del poker… e della sua famiglia.

The Grinder, leader in famiglia e non solo

Trionfando nell’event #27 delle WSOP 2019, un 1.500$ Stud Hi/Lo 8 or better, “The Grinder” ha vinto il suo quinto braccialetto in carriera. Solo 15 persone ne hanno vinto di più, sulla faccia della terra. Ma la cosa più rilevante è che con questa vittoria Michael ha superato il fratello Robert, che come lui era fermo a 4 titolo WSOP. Un traguardo nel traguardo da non sottovalutare, poiché quella dei Mizrachi è una autentica dinastia.

Come alcuni di voi sapranno, infatti, Michael mosse i suoi primi passi nel poker proprio per imitare proprio il fratello maggiore Robert, che aveva già qualche risultato importante. Michael e Robert sono poi rimasti i due più talentuosi e vincenti di questa famiglia di origini asiatiche (il padre era un ebreo iracheno), ma non certo i soli. Anche Eric, gemello di Michael, si cimenta da anni con successo pur senza braccialetti al polso. E persino il più piccolo, Daniel, nonostante sia un DJ di professione, ha una buona serie di risultati su Hendon Mob.

Michael Mizrachi: in attesa del 50k, ecco il 5° braccialetto

Da stanotte però Michael torna ad essere il più vincente della sua famiglia e uno dei più incredibili giocatori di sempre. Non dimentichiamo infatti che ben tre dei suoi 5 braccialetti sono stati vinti nello stesso torneo, non proprio un torneo qualunque: il 50.000$ Poker Players Championship. Quello che per molti è il torneo che laurea il vero e proprio campione mondiale di poker perché giocato su più specialità (sono ben 8) lui lo ha vinto tre volte: 2010, 2012 e 2018. In attesa di dare la caccia al quarto, che partirà tra una decina di giorni, Michael Mizrachi ha “ammazzato il tempo” vincendo questo evento di 7  Card Stud Hi/Lo. Visti i precedenti sembra facile, ma a detta di molti il Seven Card Stud Hi/Lo è la specialità forse più tecnica del poker moderno, e lasciarsi 459 concorrenti alle spalle non è nemmeno cosa così semplice…

Il final table:

  1. Michael Mizrachi United States $142,801
  2. Robert Gray United States $88,254
  3. Michael Sopko United States $60,330
  4. Elias Hourani United States $42,014
  5. Jan Stein United States $29,818
  6. Jose Paz-Gutierrez Bolivia $21,575

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento