GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

News

Andrea Benelli: “eccitato per il primo PokerStars Players Championship ma all’estero il gioco si è evoluto in modo pazzesco”

Intervista a caldo con Andrea Benelli dopo il secondo posto all'Italian Poker Open by PokerStars: il player di Prato parla delle sfide all'estero che lo attendono nel 2018/2019: da Montecarlo fino alle Bahamas, con una tappa intermedia a Las Vegas per le WSOP.

Scritto da
09/01/2018 12:03

2.908


Andrea Benelli stato più forte anche della febbre in questi giorni di intensa action a Campione d’Italia: il destino sembrava scritto con sua la vittoria nella prima edizione dell’IPO sponsorizzata da PokerStars da parte del player toscano. Una vittoria che molti sentivano nell’aria ma non il giocatore amatore francese Gilles Jean Silbernagel che, sul più bello, ha rovinato la festa all’azzurro ed è riuscito a strappare dalle mani di Andrea l’ambita picca.

Andrea Benelli

Peccato! Andrea però può lo stesso festeggiare: oltre ai €134.000 riservati al runner-up, vola alle Bahamas per il primo PokerStars Players No Limit Championship che si disputerà proprio tra un anno. E’ infatti lui il vincitore del Platinum Pass, l’ambito pacchetto viaggio del valore di $30.000 ($25.000 per il ticket e $5.000 per le spese di viaggio) in palio a Campione (spettava al vincitore della last longer tra i giocatori registrati).

E’ il primo giocatore italiano ad essersi assicurato un seat per quel torneo speciale che PokerStars ha voluto creare, regalando 8 milioni di dollari in ticket più 1 milione che sarà riservato al vincitore.

A caldo, pochi minuti dopo la fine dell’heads-up, il nostro Domenico Gioffré l’ha intervistato. E’ la delusione più grande della tua carriera? “l’amarezza è tanta per la sconfitta, ci tenevo molto a vincere anche perché nei tornei conta arrivare primi. Domani però sarà diverso: realizzerò di aver vinto tanti soldi e di essermi aggiudicato anche il Platinum Pass”.

Proprio per la sfida della Bahamas Andrea non nasconde la sua soddisfazione: “il francese non si era registrato e quindi, per fortuna, vado io a giocare l’high roller da $25.000 più il Main Event dell’EPT di Montecarlo (ticket messo in palio dal Campione Poker Team, ndr). Sono molto eccitato di poter giocare questo high roller, il PokerStars Players Championship. Potrò sfidare giocatori provenienti da tutto il mondo”.

Il suo è un grande ritorno nel circuito dell’European Poker Tour dove vanta tre final table del Main Event: a Varsavia (2008), Deauville (2009) e Sanremo (2014).

Registrati su PokerStars e prova ad inseguire il sogno dell’European Poker Tour e dell’IPO!

Da allora le cose sono cambiate parecchio. Benelli, da navigato ed esperto professionista, ha le idee chiare. “non sarà affatto una passeggiata alle Bahamas e a Montecarlo. Il field sarà tostissimo. All’estero il gioco si è evoluto in modo pazzesco, parecchio rispetto al field italiano. Non sarà facile arrivare rispetto al passato ma ci provo”.

Andrea è consapevole che sarà tutta un’altra musica rispetto a 10 anni fa a Varsavia: un motivo in più per freerollare questi eventi: “parlo spesso e chiedo consigli ad amici, in particolare a  Dario Sammartino che mi dice sempre che all’estero non scherzano, è un gioco differente, ma non mi tiro indietro ed il prossimo anno voglio giocare anche le WSOP e dare il massimo. Devo vedere quale sarà il buy-in più adatto a me”. Sarà insomma un 2018 (e 2019 con il PokerStars Players Championship) scoppiettante per Andrea. Si parte da Montecarlo. La sfida non è finita, è appena iniziata!

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento