Vai al contenuto

Andrew ‘good2cu’ Robl sponsorizzato da Victory Poker

Il giocatore di poker online High Stakes Andrew “good2cu” Robl ha legato il proprio nome a Victory Poker seguendo lo stesso percorso dei colleghi Sarah Underwood, Jonathan Little e James “Andy McLEOD” Obst che di recente hanno firmato per la room maltese rappresentata da Antonio Esfandiari.

“Sono stato contattato – rivela Andrew – dal mio amico Dan Fleyshman, amministratore delegato della room, una persona veramente in gamba che è partito dal nulla a 17 anni ed ora ha un’azienda che vale $100 milioni con 180 dipendenti. Un giorno mi ha detto: Andrew,  il poker online è praticato soprattutto da ragazzi di 18-25 anni per questo motivo voglio creare un sito che rappresenta soprattutto quella fascia d’età. Voi siete senza sponsor e… tutto il resto è venuto di conseguenza”. 

Così Victory Poker ha puntato su un gruppo di amici sulla cresta dell’onda: “Siamo sempre stati un bel gruppo: Brian “tsarrast” Rast, Keith Gipson, Antonio Esfandiari  e Dan. Abbiamo vissuto insieme nello stesso edificio ancor prima della nuova avventura in Victory e siamo molto legati”.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

L’Hard Rock Casinò ha ospitato, davanti alle telecamere, il lancio della poker room dove  Andrew “good2cu” Robl e i suoi amici si sono sfidati in un tavolo cash: “Purtroppo non stavo bene ed ho perso $ 35.000. Siamo in primo luogo giocatori high-stakes cash game. Ecco come i professionisti di Victory si guadagnano da vivere”. Per ragioni strategiche e di marketing Andrew Robl è già divenuto un frequentatore assiduo nei tavoli cash della poker room  $100/ $200: “Ma sono pronto a passare a limiti superiori appena ci sarà maggiore azione e traffico”.

In programma c’è una serie televisiva sul cash game con protagonisti Robl, Esfandiari e soci. Ma non sarà l’unico impegno: Victory Poker sta organizzando un curioso demolition derby nel deserto. “Per l’occasione – commenta – ho un paio di assi nella manica ma non li voglio ancora svelare”. Andrew “good2cu” Robl oltre ad essere un professionista high stakes cash game ha ottenuto importanti risultati anche nei tornei live come un terzo posto nelle WSOP 2008 nell’evento Mixed Hold’em ed è stato uno dei fondatori del sito Ship It Holla Ballas.

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI