Vai al contenuto

Cash game: Negreanu batte Katchalov in ottica “Isildur1”

daniel-negreanuDaniel Negreanu ha battuto Eugene “MyRabbiFoo” Katchalov, nella rivincita del Super High Roller del PokerStars Caribbean Adventure di gennaio, quando il player statunitense di origini ucraine riuscì a trionfare alle Bahamas, piegando ‘KidPoker’ nell’heads-up che assegnava il primo premio da 1,5 milioni di dollari.

Venerdì notte, su PokerStars in palio c’era soprattutto l’onore, in una sorta di prova generale in vista della sfida di domani, 13 febbraio, nel SuperStars Showdown: Katchalov è il quarto sfidante di Viktor “Isildur1” Blom. Ed il match di “allenamento” riprendeva proprio la formula della nuova competizione, in un heads-up No Limit Hold’em di 2.500 mani, distribuite in quattro tavoli, con l’unica differenza che si giocava a limiti più bassi, 5$/10$ e non ai consueti 50$/100.

La sfida si è chiusa con un discreto vantaggio da parte di KidPoker che ha raccontato la sua vittoria su Twitter, nella notte di venerdì: “Ho giocato contro Eugene Katchalov, in un match di preparazione alla partita contro Isildur1, in programma domenica”. Si è trattato di un test importante non solo per il player statunitense di origini ucraine ma anche per lo stesso Daniel Negreanu: “Mi sento finalmente forte negli heads-up online. Sono sulla strada giusta”.

katchalov-negreanuIl canadese però realisticamente non si sente ancora pronto per il grande salto: “Il match contro Katchalov rientra nella prima fase del mio processo di formazione, in vista di un faccia a faccia contro Isildur1. Non aspettatevi  nell’immediato l’annuncio di una partita con lo svedese. E’ ancora presto”. Negreanu si sta dedicando a tempo pieno al poker online e  dopo essersi allenato contro Randy ‘nanonoko’ Lew la scorsa settimana, ha deciso di misurarsi contro un altro campione come “MyRabbiFoo”, temibilissimo nel cash game online.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nelle ultime 24 ore però KidPoker ha perso nei tavoli High Stakes di PokerStars 53.442$ al termine di 914 mani, nei giochi 100$/200$ No Limit Hold’em. Il suo bilancio personale è negativo, con un passivo di 146.181$ maturato in 11 sessioni giocate in due settimane.

Tra i protagonisti su Stars anche l’italiano Fabrizio “superbaldas” Baldassari che, in 199 mani, ha chiuso in attivo di 19.109$ al livello 25$/50$ Pot Limit Omaha.

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.