Vai al contenuto

Jerry Yang: il nuovo campione del mondo di poker!

Ne è rimasto uno solo ed è il nuovo Campione del Mondo: è JERRY YANG ed ha fatto sue tutte le 127.160.000 chips in gioco in questa 38esima edizione delle World Series Of Poker (WSOP), appartenenti originariamente ad un campo di 6.358 giocatori che hanno pagato

una quota di iscrizione di 10.000$ per tentare di diventare il nuovo re del poker!

 

Ecco in che posizione si sono seduti i nove finalisti al tavolo finale con il relativo chipcount:

Seat 1 – Raymond Rahme – 16.320.000
Seat 2 – Alex Kravchenko – 6.570.000
Seat 3 – Lee Childs – 13.240.000
Seat 4 – Jerry Yang – 8.450.000
Seat 5 – Lee Watkinson – 9.925.000
Seat 6 – Tuan Lam – 21.315.000
Seat 7 – Philip Hilm – 22.070.000
Seat 8 – Jon Kalmar – 20.320.000
Seat 9 – Hevad ‘Rain’ Khan – 9.205.000

Giunto al final table penultimo in chips (ottavo dunque), era sicuramente quello con meno esperienza di tutti, ma non si è lasciato di certo intimorire e dopo appena 14 mani di gioco ha ottenuto la leadership che non ha più lasciato sino alla fine.

Proprio come Jamie Gold fece lo scorso anno, ha gestito il tavolo finale con supremazia assoluta, eliminando in prima persona 7 degli 8 giocatori rimasti (in ordine: Hilm, Watkinson, Childs, Khan, Kravchenko, Rahme e Lam)!

Ha continuamente aggredito gli avversari raisando per primo o re-raisando in modo da testare gli altri giocatori mettendo a rischio i loro interi stack. Una tattica preflop davvero ottima.

Jerry Yang (nella foto a sinistra) è comunque stato sempre nella top twenty del chipcount generale a partire già dal Day 2 in cui lo troviamo al 12esimo posto, al 15esimo nel Day3, all’ottavo nel Day 4-5 e 6, a dimostrazione del fatto che ha saputo gestire solidamente il suo stack.

Lo”Shuffle up and Deal” è stato dato da Jamie Gold, il campione in carica (2006), proprio come era stato fatto all’inaugurazione dei 55 tornei in programma quest’anno.

Dopo 16 ore di azione al final table Jerry Yang è stato incoronato CAMPIONE DEL MONDO 2007 guadagnando 8.250.000$ e il più prestigioso dei braccialetti. Si presenta al testa a testa con un vantaggio di 104 milioni contro i 23 milioni dell’avversario. Nell’ultima mano dell’heads up contro Tuam Lam, Jerry Yang ha raisato di 2.3000.000$ e l’avversario ha risposto con un “Re-raise/all in” a cui è seguito un “Call” istantaneo di Yang che ha mostrato 8 8. Tuam aveva A Q… coinflip a tutti gli effetti. Al flop è sceso: Q 9 5 portando in vantaggio Tuam e facendo esplodere di gioia i suoi sostenitori. Al turn si gira un 7 aprendo la strada a Yang per una scala ad incastro (gutshot). Al river la dea bendata assiste Yang e giunge proprio un 6 che dona a Yang la scala e il titolo di Campione del Mondo 2007, condannando Tuam Lam (nella foto a destra) ad un secondo posto e 4.840,981 $ di ricompensa per i suoi sforzi.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Grazie a questa vincita Jerry Yang entra direttamente all’ottavo posto nella money list di tutti i tempi!!!

La classifica con le relative vincite dei nove finalisti:

1 $ 8,250,000 Jerry Yang
2 $ 4,840,981 Tuan Lam
3 $ 3,048,025 Raymond Rahme
4 $ 1,852,721 Alex Kravchenko
5 $ 1,255,069 Jon Kalmar
6 $ 956,243 Hevad “Rain” Khan
7 $ 705,229 Lee Childs
8 $ 585,699 Lee Watkinson
9 $ 525,934 Philip Hilm

Jerry Yang è nato nel Laos (è uno stato del sud-est asiatico, confina con la Cina, il Vietnam, la Cambogia, la Thailandia e la Birmania) nel 1968, ha una laurea in psicologia della salute, vive a Temecula nel Sud della California, è sposato ed ha 6 figli. E’ un uomo umile, molto credente e con un profondo rispetto per tutti gli esseri umani. Ha iniziato a giocare a poker solo due anni fa e ha vinto la qualificazione per il Main Event delle WSOP attraverso un satellite, investendo solo 225$!!!

Ha promesso di donare il 10% della sua vincita a enti caritatevoli (Make-A-Wish foundation, Feed the Children e la Ronald McDonald House), è stato molto gentile ringraziando prima il suo Dio, poi tutto lo staff delle WSOP, a partire dal direttore Jeffrey Pollack sino ai dealer, i suoi sponsor e ed infine tutti coloro che lo hanno sostenuto. Ha inoltre promesso alla moglie, che finora ha sempre lavorato duro, che potrà smettere e ha assicurato che i loro sei figli riceveranno la migliore educazione possibile.

Si spengono i riflettori sull’Amazon Room dell’Hotel Rio di Las Vegas… un’altra edizione delle World Series ci saluta, realizzando un ennesimo sogno Americano, quello del nuovo Campione del Mondo di poker: Jerry Yang.