Vai al contenuto

John Dolan: “Nessun rammarico, ho giocato bene!”

Nonostante uno stack di partenza secondo in chips soltanto a quello del leader Jonathan Duhamel, il final table più importante di questo 2010 ha riservato all’americano John Dolan soltanto un sesto posto, pur se ampiamente remunerato con ben 1,8 milioni di dollari.

Dolan ha subito il colpo dell’eliminazione proprio per mano del ventiduenne canadese, esattamente nel momento in cui i due si sono ritrovati allo showdown rispettivamente con q 5 contro 4 4 … un flip al 47% per decidere o meno se il suo torneo dovesse ancora continuare.

Senza aiuti dal flop j 7 6 , Dolan doveva dunque sperare in un Q oppure in un 5 per avere la meglio sull’altro, e dopo il 9 al turn le sue outs erano di fatto aumentate grazie al possibile split in caso di un’altra carta a cuori. Ma il river è infine un 3 che toglie ogni residua speranza e per il professionista di Bonita Springs il Main Event finisce così.

“Credo che mi prenderò una piccola pausa e me ne andrò un po’ in giro con gli amici” ha commentato Dolan dopo l’eliminazione. “In generale credo di aver giocato bene. Probabilmente ci sono un paio di spot dove avrei potuto agire diversamente, ma a parte ciò posso essere soddisfatto.”

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

John ha poi confidato che non aspetterà con troppa ansia di rivedere il final table in TV: “Non cercherò niente in particolare, forse soltanto due mani interessanti che voglio capire meglio.”

Complimenti a John Dolan per il suo ottimo piazzamento, ed ora non ci resta altro che scoprire chi sarà il campione del 2010.  Segui insieme a noi l’heads-up finale del WSOP Main Event: l’appuntamento è per martedì mattina alle 5.30 sul blog live di Assopoker!