Vai al contenuto

Nuovo Pokerstars Pro e non solo…

Due freschissime novita’ allargano gli schieramenti di professionisti delle due scuderie piu’ prestigiose del poker mondiale: Full Tilt e Pokerstars. Partiamo da quast’ultima, che da qualche ora aggiunge un Messicano alle sue fila: si tratta di J.C. Alvarado, il professionista più affermato e conosciuto del grande paese del Centro America. Molti di voi avranno visto all’opera Juan Carlos (il suo nome per esteso, ndr) Alvarado alle fasi finali dell’ultima World Cup Of Poker, tenutesi alle Bahamas nello scorso gennaio, e che hanno visto l’Italia classificarsi ottima terza.

J.C. va così ad integrare la già stellare scuderia di campioni griffati Pokerstars, e ovviamente sarà anche l’ambasciatore della sua poker room nel Messico, paese dalle molte contraddizioni e con diversi problemi sociali, ma che può costituire una fetta di mercato talmente importante da non poter non essere presa in considerazione. In questo senso la storia di JC può essere vista come un modello da molti suoi connazionali: nasce in Messico, da bambino si trasferisce (come migliaia di famiglie messicane, ndr) in Texas, poi l’arrivo in California per studiare cinematografia al college, la scoperta del poker, i primi successi e così via.
Al di là delle qualità di giocatore – che da adesso saranno sempre sotto i riflettori – JC è unanimemente considerato un ragazzo "a modo",  educato, simpatico e corretto, sia al tavolo che fuori. A lui va il nostro in bocca al lupo per la nuova avventura.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

C’è chi arriva…e c’è chi torna! Brian "sbrugby" Townsend è da ieri nuovamente un "red pro" di Full Tilt a tutti gli effetti. Sono infatti scaduti i sei mesi di sospensione che la poker room gli aveva inflitto in seguito alla sua confessione e dunque, vista la mancanza di ulteriori sviluppi che aggravassero la sua situazione, Brian (nella foto a sinistra) è stato fatto rientrare nei ranghi.
Seconda buona notizia che riguarda Townsend nel giro di pochi giorni: la settimana scorsa avevamo annunciato che si stava per trasferire in Inghilterra per andare a convivere con la sua Kara Scott, e adesso viene anche reintegrato da Full Tilt. Si prospetta un 2009 finalmente sereno sotto tutti gli aspetti, per Brian.

 

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".