Vai al contenuto

Poker, chips…Ciak, si gira!

Era il 1998 quando La Pellicola uscì in tutte le sale americane. Ovviamente sto parlando di “The Rounders”, meglio conosciuto in terra nostrana con il titolo de “Il Giocatore”. In molti considerano questo il film cult che ha lanciato il Texas Hold’Em sul grande schermo e ha dato il via a quel processo di trasformazione che ha reso il nostro gioco preferito da passatempo per pochi appassionati a vero e proprio fenomeno mediatico del 21esimo secolo. E Hollywood non ha perso tempo.

Se, in primavera, abbiamo avuto il piacere di vedere nelle sale un Daniel Craig nei panni di James Bond bastonare il cattivo di turno al tavolo e fuori, è stato in estate che tutti noi amanti del poker abbiamo avuto ciò che aspettavamo. Lucky You (qui in Italia con il titolo “Le Regole del Gioco”) ci ha raccontato la solita storia del giovane aspirante campione, estroverso e malinconico, in attesa della rivincita contro il papà maestro.

Il film, interpretato da un egregio Robert Duvall e un carismatico Eric Bana, ci mostra la realtà di Las Vegas e la vita dei suoi frequentatori abitudinari, condito con la solita storia d’amore e il finale, forse un po’ scontato, ma sempre di effetto come solo gli americani sanno regalare. Poche mani giocate, tanti campioni sullo schermo ( quelli veri, da Brunson a Farha passando per Greenstein ) e una Drew Barrymore più bella che mai…

Ma sembra che il 2007 non abbia smesso di regalarci emozioni e per Natale un altro allievo sfiderà il suo maestro sul grande schermo. In “Deal”, Burt Raynolds insegnerà a un giovane talento come diventare un grande campione e, indovinate? I due si ritroveranno faccia a faccia al tavolo finale del World Poker Tour Championship. (Da vedere assolutamente il trailer) E poi c’è Nicholas Cage che gira voce sarà il protagonista di un colossal biografico intitolato “Amarillo Slim”. Ma l’uscita sembra molto lontana il film per ora esiste solo sulla carta.

Mentre aspettiamo l’uscita di queste due pellicole che si preannunciano entusiasmanti, sempre rimandendo in tema, consiglio a tutti la visione di “Amarillo Slim in a World Full of Fat People: The Memoirs of the Greatest Gambler Who Ever Lived…”, documentario autobiografico dove lo stesso Preston racconta la sua affascinante e travolgente vita da scommettitore, reperibile su amazon.com ma, ahimè, solo in inglese (Piccolo assaggio)

Sempre in inglese anche “No Limit: A Search for the American Dream on the Poker Tournament”, altro documentario, made in USA come al solito, sul nostro fantastico gioco che merita assolutamente ottantasette minuti del nostro tempo. Una panoramica sul mondo dei tornei high stakes e sulla vita di alcuni grandi campioni, quali Daniel Negreanu, alla ricerca del sogno e della metafora di vita americana. Informazioni, video e molto altro Il cinema italiano, invece, rimane un po’ fermo di fronte al boom mediatico che il poker ha avuto negli ultimi anni, eccezion fatta per i due film di Pupi Avati che credo tutti noi conosciamo: “Regalo di Natale” (1986) e “La rivincita di Natale” (2003).

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Non ci resta, allora, che aspettare De Sica, protagonista del film “Tris di donne in abito nuziale”, storia di un giocatore accanito ambientato nelle strade della bellissima Napoli.

 

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta