Vai al contenuto

Poker online high stakes: Kyllonen ci prova con Ziigmund

A soli 21 anni, Jens Kyllonen è gia un temibile playerNon è la prima volta che vi parliamo di Jens Kyllonen, il giocatore finalndese che dietro il nickname di “Ingeniuos89” batte abitualmente il livello $25/$50 di Full Tilt Poker, e stavolta il vincitore dell’EPT di Copenaghen ci parla di una sessione che lo ha visto confrontarsi niente meno che contro Ilari “Ziigmund” Sahamies.

Troppo giovane per partecipare alle WSOP, compirà infatti ventun anni fra una settimana, Jens sembra essersene fatto una ragione, raccontando che in questo periodo – dopo un paio di mesi eccezionali – è tornato ad avere risultati breakeven giocando a poker online.

Confrontarsi contro “Ziigmund” e altri giocatori al livello $100/$200 potrebbe non sembrare una buona idea per ottenere risultati positivi, ma nonostante sia giovane un giocatore come Kyllonen non investe certo il suo denaro in modo casuale: “Avevo alcuni buoni indizi circa il fatto che Ilari fosse completamente sbronzo, a causa di alcune giocate molto discutibili che gli ho visto fare. Ho perso 35.000 $, che secondo l’EV adjusted avrebbero dovuto essere 22.000, ma mi sembra di aver avuto un buon edge durante la partita e di aver fatto alcune buone 4bet preflop, senza essere poi aiutato dal board”.

D’altra parte, la varianza è ben nota ai giocatori di Pot Limit Omaha, e il finlandese ci tiene a specificare che solitamente non si avventura tanto in alto: “Questi sono veri high stakes, ma costituiscono solo una parte marginale del mio grinding. Infatti di solito gioco dal $5/$10 al $25/$50, e per buona parte su siti europei”.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Non a caso a quel livello “da eletti” Kyllonen sedeva solamente 50x – ovvero con alle spalle 10.000 dollari – cosa che naturalmente un giocatore cme lui non si sognerebbe mai di fare in condizioni normali. Inoltre, i siti europei hanno probabilmente un field di giocatori relativamente più debole, ed infine il regime fiscale del suo Paese tassa in maniera molto più leggera i  proventi derivanti da siti continentali, fatto che naturalmente un professionista non può non tenere in considerazione.

Tuttavia, fatalmente è su Full Tilt Poker che la visibilità è maggiore a livello internazionale, e quindi per chi voglia far parte della cerchia dei giocatori che contano a livello mediatico si tratta di un palcoscenico irrinunciabile: trovare Ilari “Ziigmund” Sahamies ubriaco talvolta può aiutare, perché l’amicizia  anche per Jens Kyllonen finisce dove cominciano le carte.

COMPARAZIONE GIOCHI CASINÓ