Gioco legale e responsabile

News

Poker online high stakes: Patrik Antonius morde la polvere

Scritto da
17/07/2010 08:40

3.010


Patrik Antonius non sembra riuscire ad ingranare...Dopo una buona prestazione nel Main Event WSOP, Patrik Antonius è tornato a frequentare l’ambiente che gli è più congeniale, ovvero quello del cash game high stakes su Full Tilt Poker: purtroppo per lui, il ritorno a casa non è stato dei migliori, dal momento che lo ha visto protagonista in negativo con una perdita pari a ben 224.000 dollari in appena 700 mani.

Ad essere onesti, c’è da dire che il finlandese non ha avuto esattamente la fortuna dalla sua: autore di buone prestazioni alle varianti limit, trovatosi a giocare il No Limit Hold’em piuttosto che il Pot Limit Omaha si è scoperto semplicemente dalla parte sbagliata di mani sostanzialmente scritte, che hanno condizionato pesantemente l’esito della sua sessione. In casi come questi, anche uno come lui può ben poco.

Del resto, Antonius è sicuramente uno dei migliori giocatori di cash game al mondo e lo ha ampiamente dimostrato nel tempo: certamente non sarà una macchina e si renderà protagonista di errori così come capita a tutti, ma vederlo protagonista di passivi pesanti difficilmente può non attribuirsi anche alla sfortuna.

A spartirsi il suo denaro, vari regular della piattaforma, seppure meno noti al grande pubblico come “NEKOTYAN” o “EazyPeazy”, che hanno così reso più complicata la vita a Patrik, che solo recentemente era riuscito a tornare breakeven nel 2010 e ora si trova a dover fronteggiare un nuovo downswing.

E’ pur vero che essere sotto di poco più di 200.000 $ nell’arco di oltre sei mesi di gioco è poca cosa per giocatori di questo calibro, dal momento che sono capaci di sovvertire questi esiti perfino nell’arco di un pomeriggio, ma è evidente che quando parliamo di Patrik Antonius è lecito attendersi altri numeri e risultati.

Certamente, ha capacità e mindset da vendere per tornare ai fasti che gli competono: uno dei prediletti degli dèi del poker non può certo mordere la polvere troppo a lungo, e siamo certi che Patrik Antonius tornerà ben presto a dettare legge anche a quei tavoli dove vale solo quella del più forte.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento