Vai al contenuto

PokerStars EPT Awards: MacPhee in testa, Pagano in lizza

Lo statunitense Kevin MacPhee è in testa alla classifica del giocatore dell'annoLa sesta stagione EPT organizzata da PokerStars vede ormai solo tre tappe prima di giungere alla conclusione, e così si iniziano a delineare i rapporti di forza tra i vari giocatori che ambiscono a conquistare uno degli EPT Awards, che saranno consegnati il prossimo 30 aprile nell’ambito dell’ EPT Grand Final di Montecarlo.

Il titolo più ambito, quello di EPT Player Of The Year, è un testa a testa fra tre giocatori che sono racchiusi in appena 160 punti. A guidarli c’è Kevin ‘Wu_Wizard” MacPhee, non solo grazie all’EPT di Berlino recentemente conquistato, ma anche in virtù di tre piazzamenti in the money nelle altre tappe e di un secondo posto in un side event. Segue Maxim Lykov, che non solo ha vinto l’EPT di Kiev ma anche un side event alla PokerStars Caribbean Adventure. Terzo è il ceco Marthin Kabrel: il fenomenale giocatore, grande amico di Jan Skampa, ha infatti vinto ben tre side events, tra cui il torneo High Roller dell’EPT di Deauville.

In tutto, sono ancora 21 i giocatori in lizza per questo prestigioso riconoscimento, tra cui i PokerStars Pro William Thorson, Peter Eastgate ed il nostro Luca Pagano, già capace di vincere il titolo nel 2008. In realtà, per loro serve una vittoria di una tappa e sono quindi più defilati nella corsa, che si fa perciò complicata ma non impossibile.

Lo svedese William Thorson sarà uno dei protagonisti di questi EPT AwardsLo European Poker Tour non è tuttavia solo texas hold’em no limit: il titolo di Best Omaha Player vede infatti in testa lo svedese William Thorson, con il nostro Dario Alioto in seconda posizione. Purtroppo non ci sono più tornei di Pot Limit Omaha in programma né a Sanremo né a Montecarlo, quindi il capitano del Team Sisal Pro non avrà la possibilità di scalzare lo svedese.

Anche la corsa alla conquista di Best EPT Country sembra cosa fatta per la Repubblica Ceca, che è ormai prossima a conquistare questo riconoscimento proprio grazie ai sopracitati Jan Skampa e Maxim Lykov.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Incertissima, invece, l’assegnazione per l’EPT Mixed Games player, con i pro di PokerStars Katja Thater, Benjamin Kang e Joe Hachem raccolti in un fazzoletto di punti. Al prossimo EPT di Sanremo, dove si terrà l’ultimo side event di questo tipo, conosceremo il nome del vincitore.

La corsa invece per il Best Online Qualifier è un heads-up serrato e generazionale tra il vincitore della tappa di Barcellona Carter Phillips ed il 68enne Pierre Neuville, il belga ex direttore della Hasbro Games che è stato capace di numerosi piazzamenti, tra cui spicca il secondo posto all’EPT di Vilamoura.

Vi saranno anche due verdetti decisi dal voto degli stessi giocatori EPT: saranno quelli di Achievement of the Year (ovvero di miglior performance dell’anno) e di People’s Choice Award (il miglior giocatore dell’anno secondo i players). Le votazioni apriranno online con la lista delle nomination al via dell’EPT di Sanremo il prossimo 21 aprile, e dureranno una settimana.

Molti verdetti in sospeso quindi, per titoli che certo non valgono quanto la conquista di tappe del circuito ma conferiscono comunque prestigio per chi si è distinto. Vedremo se Luca Pagano riuscirà a compiere l’impresa in extremis, o se invece dovrà cedere il passo: di certo, chiunque vinca ciascuna nomination se lo sarà ampiamente meritato.

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI