Gioco legale e responsabile

News

PokerStars Players Championship: 200 Platinum Pass ancora da assegnare per un valore di $6 milioni

A 6 mesi dal PokerStars Players Championship sono già stati assegnati un terzo dei Platinum Pass in palio. Diamo i numeri!

Scritto da
11/05/2018 17:03

1.620


200 giocatori possono ancora aggiudicarsi i Platinum Pass per accedere all’esclusivo PokerStars Players No Limit Hold’em Championship (PSPC), il super evento high roller che si terrà dal 6 al 10 gennaio 2019 alle Bahamas. Come oramai noto i Platinum Pass comprendono un ticket da $25.000 per partecipare all’ambito torneo più $5.000 per le spese di viaggio. In questo modo sono ancora in palio premi per 6 milioni di dollari.

Al montepremi finale poi PokerStars aggiungerà un altro milione di dollari per una delle operazioni marketing più in vista degli ultimi anni non solo nel mondo del poker ma del gaming in generale. Ecco tutti i numeri relativi al Super Evento:

102 Platinum Pass per il PokerStars Players Championship

Ad oggi sono stati assegnati già 102 Platinum Pass, 53 dei quali se li sono aggiudicati durante eventi di PokerStars Live, 43 online e 6 attraverso promozioni.

80/1 quota per i favoriti

Sono le quote (pari a 81 volte la posta) dei favoriti per la vittoria finale del PokerStars Players Championship, ovvero David Peters, Mikita Badziakouski e Mihai Manoleto che sono in lavagna su BetStars con le quote più basse.

Registrati a PokerStars.it e gioca subito a SuitRace!

11 della Russia

I players russi dominano nella conquista dei Platinum Pass: ben 11. In seconda posizione Regno Unito e Francia con 8. Ci risultano, al momento, tre italiani.

Speranza ha vinto l’ultimo Platinum Pass italiano a seguito dell’Italian Poker Open by PokerStars

8 PP a maggio

Maggio mese caldo per i ticket esclusivi per le Bahamas: saranno assegnati ben 8, in particolare durante lo SCOOP su PokerStars.com più durante PokerStars London Series che prende il via oggi fino al 13 maggio e il BSOP Natal in Brasile dal 24 al 29 maggio.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento