Vai al contenuto

Ziigmund a picco, ma “sono solo soldi, niente di serio!”

Ilari 'Ziigmund' SahamiesLa varianza negativa nel poker non guarda in faccia a nessuno: pensiamo a Tom Dwan che nel 2009 registrò una curva negativa nel suo profitto di 4.2 milioni di dollari, o a Patrik Antonius che all’inizio dell’anno era a meno 3 milioni. Adesso è il turno di Ilari “Ziigmund” Sahamies.

Sono ormai lontani i tempi in cui registrava su Full Tilt Poker un upswing di 6.8 milioni di dollari. Dall’inizio di ottobre il player finlandese ha perso 3.3 milioni e non stentiamo a credergli quando lamenta dalla sua pagina di Facebook che questo è il peggior downswing della sua carriera.

Tuttavia Ziigmund insiste a grindare e, sfortunatamente per lui, continua a tirare una brutta aria ai tavoli High Stakes che frequenta. Solo qualche giorno fa i player Rami “Arbianight” Boukai e il nostro Marcello “luckexpress10” Marigliano sono stati ben felici di sfruttare il periodo negativo di Ziigmund e, nel giro di qualche sessione di gioco, alleggerirlo di 300.000 dollari.

Il 27enne di Helsinki, nonostante da quest’anno sia testimonial di PowerPoker, gioca online quasi sempre sui tavoli “nosebleed” di Full Tilt Poker. Ma non è solo su internet che “Ziigie” è noto per il suo stile di gioco super aggressivo ed eccentrico e e per gli enormi swing: appena l’estate scorsa infatti, nella leggendaria Bobby’s Room del Bellagio di Las Vegas, Ilari si giocò il più grande piatto della sua vita e si intascò 1.7 milioni di dollari… prima di perderne 2.4!

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Alla domanda su come riesca a gestire questi incredibili alti e bassi, Ziigmund risponde: ”Davvero non lo so. A volte credo di non farcela, ma poi mi dico che in fondo sono solo soldi, niente di serio!”

Un Ilari Sahamies in modalità “l’importante è la salute” è davvero una delle ultime cose che ci saremmo aspettati di leggere, ma nel variopinto mondo degli high stakes online succede anche questo!

COMPARAZIONE GIOCHI